Serie B – Uno straripante Milojevic fa’ volare Teramo, Matera a tappeto

Grande prova di solidità mentale dei biancorossi, non bastano ai lucani i 38 punti della coppia Migliori-Battistini.

di Marco Di Egidio

Il turno infrasettimanale non ha sorriso al Teramo Basket 1960: della sconfitta di Pescara c’è, però, molto da salvare, a partire dalla tenuta mentale della squadra nei momenti di massima difficoltà. La partita di oggi è tutta un’altra storia, dato che l’avversario, l’Olimpia Matera, è presumibilmente uno di quelli con cui Teramo si giocherà l’accesso ai playoff: un vero scontro diretto in poche parole, che però vede i ragazzi di coach Bianchi parzialmente in vantaggio grazie alla splendida vittoria in terra lucana per 89-82.

 

LA PARTITA. Coach Bianchi sceglie un quintetto inedito con Salamina, Musso, Staffieri, Milojevic ed Osmatescu; rispondono gli ospiti con Di Marco, Terenzi, Battistini, una vecchia conoscenza dei teramani come Franco Migliori (che ha indossato la casacca biancorossa nella stagione di Serie A 2007-08) e Ravazzani. Matera parte subito forte attaccando il canestro con energia, Teramo si fa trovare impreparata e Bianchi è costretto a chiamare timeout dopo neanche due minuti di gioco. La risposta dei padroni di casa passa dalle mani di Simone Salamina, che con un gioco da tre punti sveglia la squadra. Il jumper di Migliori continua ad essere un rebus per la difesa biancorossa, Matera vola a +6 grazie alla sua ala argentina. Grazie ad un paio di giocate di esperienza di capitan Lagioia, unite ad una difesa finalmente competente, Teramo riesce a chiudere in vantaggio la prima frazione di gioco. Nella ripresa per Matera si fa vedere sotto le plance Ochoa, rimasto in ombra nel primo quarto; dall’altra parte i padroni di casa non sembrano avere la solita fluidità offensiva, il gioco ristagna senza che si riesca a trovare un tiro comodo. Nel giro di 4 minuti gli ospiti tornano ancora in vantaggio grazie all’implacabilità in contropiede di uno scatenato Battistini. Quasi come fosse un automatismo ormai, nel momento di maggior difficoltà per i biancorossi è Valerio Staffieri, manco a dirlo, a fare la giocata di intensità che trascina i compagni: i padroni di casa vanno negli spogliatoi ancora avanti per 44-43. Dopo due quarti non facili, finalmente Teramo torna ad eseguire in attacco come ha abituato i suoi tifosi, Matera resta competitiva nel match unicamente grazie agli isolamenti di un tarantolato Franco Migliori. Nonostante un fallo tecnico fischiato a Di Marco, Matera in qualche modo riesce a rimanere abbarbicata alla partita, si va all’ultimo quarto con il punteggio sul 65-62. L’inizio di quarto periodo vede Teramo riportarsi nuovamente avanti grazie ad una difesa che finalmente sembra aver preso le misure dell’attacco materano. Con Osmatescu e Milojevic momentaneamente a riposo Errera riesce a dare un contributo tutto sommato buono in entrambe le metacampo, ottima notizia per coach Bianchi. Al rientro in campo è Bogdan Milojevic a prendersi la scena: il lungo serbo dal post alto risulta del tutto ingestibile per Ochoa e il resto dei big men ospiti, con giocate intelligenti e anche di una certa caratura tecnica. Teramo scappa sul +9 anche grazie ad un’affondata pazzesca di Staffieri, che scardina addirittura la base del canestro: incontro momentanemente sospeso! Coach Putignano tenta la mossa tattica estrema tenendo tre lunghi in campo, per cercare di controllare più rimbalzi possibili, ma alla fine l’esperienza e la capacità di fare la cosa giusta al momento giusto di due veterani come Musso e Lagioia fanno la differenza. Vittoria strameritata per un Teramo Basket sempre sul pezzo nonostante le ottime prestazioni di Migliori e Battistini dall’altra parte.

 

TERAMO BASKET 1960 9175 OLIMPIA MATERA

 

Parziali: 29-27 ; 15-16 ; 21-19 ; 26-13

 

Tabellini

Teramo: Salamina 12, Musso 10, Lagioia 13, Staffieri 9, Milojevic 28, Osmatescu 4, Nolli 3, Piccinini 6, Errera 6, Di Eusanio n.e., Ceci n.e., Manente n. e. All. Bianchi.
Matera: Ochoa 14, Migliori 19, Battistini 19, Cozzoli, Ravazzani 4, Marra 6, Di Marco 8, Varaschin 2, Pasqualini, Terenzi 3, Cozzoli n.e., Montemurro n.e., Cesano n.e. All. Putignano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy