SERIE B – Va a Caserta lo scontro diretto contro Reggio Calabria

SERIE B – Va a Caserta lo scontro diretto contro Reggio Calabria

Caserta vince in scioltezza contro Reggio Calabria e resta in testa alla classifica.

di Emanuele Terracciano

Lo scontro diretto tra Decò Caserta e Viola Reggio Calabria va alla compagine campana che, dopo un difficile avvio, ha trovato la chiave del match e lo ha controllato fino alla fine. Da segnalare l’ottima prestazione offensiva di Petrucci autore di 20 pt.

LA CRONACA – L’avvio di partita vede la formazione ospite farsi decisamente preferire a una Caserta offensivamente molto in difficoltà. Il primo vantaggio della Decò arriva alla metà del primo quarto con il canestro di Dip che vale il 7-6, ma è un episodio isolato: infatti, la Viola, trascinata da un ottimo Paesano sembra avere la partita in controllo, pur non superando i due possessi di vantaggio. Nel finale di quarto la Juve sale di tono in difesa e in attacco cerca soluzioni diverse dal tiro da tre punti che Reggio Calabria difficilmente concede comodamente e, infatti, è proprio un canestro da sotto di Dip a permettere alla compagine bianconera di chiudere la prima frazione di gioco in vantaggio per 16-14.

In avvio di secondo quarto la Viola deve subire un nuovo facile canestro da sotto di Dip e poi una folle tripla di Petrucci che porta il punteggio sul 21-14 in favore di Caserta e costringe coach Trimboli al timeout. Al rientro in campo la Decò imprime alla partita un gran ritmo e allunga fino a portarsi a +15 (29-14) grazie soprattutto a due triple dall’angolo di Gallipò. La panchina ospite chiede un nuovo timeout al rientro del quale Reggio Calabria rallenta l’emorragia ma non riesce a ricucire più di tanto lo strappo. Coach Oldoini decide di chiamare un timeout in seguito a un paio di brutte palle perse dei suoi per non rischiare di vanificare il vantaggio acquisito, ma alla fine del secondo quarto la Decò è ancora avanti di quattordici punti sul 39-25 sul quale si va all’intervallo lungo.

La Viola Reggio Calabria entra in campo dopo l’intervallo con un parziale di 4-0 che la riporta a -10 (39-29), ma la Decò la ripaga prontamente della stessa moneta. Due bombe di Norman Hassan portano i padroni di casa a +18 (49-31) e costringono la panchina reggina all’immediato timeout. Al rientro in campo non basta alla Viola la tripla di Carnovali e il calo di tensione dei padroni di casa per ricucire lo scarto e tenere in vita la partita. Nel finale di terza frazione di gioco Caserta sfiora il ventello di vantaggio che segnerebbe la fine di fatto del match, ma all’ultimo mini intervallo le lunghezze di vantaggio dei bianconeri sono ‘’solo’’ diciotto sul 59-41.

Reggio apre l’ultima frazione di gioco con un 5-0 di parziale che la riporta a -13 (59-46), ma l’operazione rimonta degli ospiti naufraga di fronte a un parziale dei bianconeri che, dopo la tripla dall’angolo di Petrucci, porta i bianconeri a +19 sul 66-47. Dopo il timeout voluto dalla panchina della Viola, Fallucca va a segno da tre punti ma Caserta, complice un fallo tecnico sanzionato a Alessandri, disinnesca il tentativo disperato di rientro degli avversari e tiene la partita in pugno seppure con qualche sbavatura. Alla fine la Decò vince per 76-63

 

DECÒ CASERTA 76-63 VIOLA REGGIO CALABRIA (16-14; 39-25; 59-41)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy