Serie B – Vigevano, soffre un tempo per piegare Crema

Serie B – Vigevano, soffre un tempo per piegare Crema

I ducali patiscono il piano tattico dell’ex Garelli, tuttavia nel terzo periodo ritrovano fiducia e grinta e girano l’inerzia dell’incontro.

di Andrew Villani
Vigevano-Dell'Agnello

Vigevano, in un confronto dal retro gusto di amarcord, è costretta a inseguire (35-38 al 20′) Crema autrice di un convincente primo tempo come applicazione, soprattutto difensiva. Gli ospiti, a onor del vero, avrebbero meritato di andare al riposo lungo con un vantaggio ben superiore per la pallacanestro espressa. Nel secondo la Elachem, complice il rientro in campo di Dell’Agnello (13 con 6/7 da due), a riposo per tre falli commessi troppo presto, costruisce un parziale di 13-0 in 3′ che gira le sorti della sfida (da 37-41 al 22 a 50-41 al 25′). La fiducia è recuperata e gli avversari, dinanzi al clima infuocato e l’energia profusa nel pitturato da Aromando (13+10r) Filippini (7+14r) e Verri (18), cedono di schianto per il finale 74-62. Quando i gialloblu, come nella ripresa, riescono a correre alzando il ritmo diventano a tratti incontenibili.

I 6 NUMERI DELLA PARTITA

9 – Sono le palle perse da Vigevano nel primo tempo. Un valore che è le specchio perfetto dell’approccio iniziale agli antipodi delle due squadre. Crema, in cerca del colpo grosso per sbloccare una classifica deficitaria, applica enorme intensità, mentre Vigevano è superficiale e ingenua in molte letture. Gli ospiti sfruttano al meglio questa situazione tramutandole in 10 punti grazie a uno scaltro Brambilla (8) e Capitan Del Sorbo (10). I ducali, a fine serata, termineranno in questa statistica a quota 21, tuttavia le altre 12 perse saranno frutto di ben altro spirito, dato che non subiranno più alcun canestro derivante da contropiede.

10 – I tentativi a vuoto dal perimetro della Elachem nei 20′ iniziali. Ci provano sei elementi, ma l’esito è sempre negativo.  Ci pensa Verri a caricarsi i compagni sulle spalle nel 2° q. Il capitano, con 9 punti (2/2 da due, 0/3 da tre, 5/6 tl) 3 assist e 5 falli subiti, è autore di una serie di scorribande in area che permettono di muovere il punteggio e mantenere il  contatto diretto coi rivali quando la partita poteva sfuggire di mano. Esperienza al servizio di coach Piazza.

55 – I secondi di riposo concessi da Garelli al totem Antonelli nel primo tempo. Il lungo ex San Severo produce una prestazione a tutto tondo con 6 punti, 5 rimbalzi e 3 assist ed è costante pericolo offensivo. Questo impiego quasi senza sosta, pur di un giocatore dall’elevato valore, denota le mancanze di soluzioni in panchina a causa di molteplici infortuni e acciacchi. E’ un aspetto che presenterà il conto.

16 – Il minuto nel quale Dell’Agnello raggiunge quota 3 falli personali. Per l’ex Alba, un fallo e tecnico nel giro di pochi secondi, lo costringono a un riposo forzato nel suo momento migliore. I gialloblu perdono il punto di riferimento offensivo (8 pt con 4/5 da due) nelle iniziali avversità. Al ritorno sul parquet costringe subito Antonelli a due falli in rapida successione ed è la svolta che propizia il parziale decisivo. Vigevano, senza di lui e con lo 0% da fuori, ha trovato in Verri l’ancora di salvezza, mentre Crema col centro carico di 4 falli perde un fattore essenziale in ambo i lati del campo e si sfalda non trovando alternative. Il limite degli uomini di Garelli, alla ricerca di continuità e punti di riferimento, è esattamente questo.

8 – Sono i rimbalzi catturati da Crema nel secondo tempo. E’ in questo fondamentale che Vigevano costruisce il divario che annichisce gli avversari. Il computo del frangente recita 20-8 per Elachem che, con un indemoniato duo Aromando-Filippini, toglie il respiro e soprattutto i possessi a Crema. L’ala ex Teramo, dopo gli iniziali litigi col canestro, conclude in doppia-doppia e 4/6 da due nella ripresa. Il centro ex Padova si riprende la scena con l’egregio lavoro svolto sotto canestro, dove raccoglie 14 carambole, e vi aggiunge anche 3 assist.

– 1 – E’ il plus/minus di Luca Brambilla. L’ala di Crema, miglior marcatore dei suoi con 14 punti, si dimostra ancora una volta, nell’accidentato percorso di crescita degli ospiti fermi a una sola vittoria, il perfetto metronomo della compagine. Oltre al valido bottino, frutto di un eccellente 7/8 da due e condito da 3 rimbalzi e altrettanti recuperi, produce una notevole mole di lavoro sporco che è uno dei fattori principali dei 22′ di buona fattura dai quali dovrà ripartire coach Garelli.

ELACHEM VIGEVANO – PALLACANESTRO CREMA 74 – 62 (15-18, 35-38, 59-47)

TABELLINO COMPLETO

ELACHEM VIGEVANO 1955: Verri 18, Aromando 11, Passerini 3, Brigato, Mazzucchelli 6, Filippini 7, Beretta 4, Martinoli n.e., Rossi 10, Dell’Agnello 13. All: Piazza. T.Liberi: 16/22 – Rimbalzi: 43 (31+12) – Assist: 21

PALLACANESTRO CREMA: Antonelli 13, Piccio n.e., Fabi 8, Del Sorbo 13, Forti, Costanzelli 1, Brambilla 14, Motta 2, Gaetano, Bonvini n.e., Vecerina 9. All: Garelli. T.Liberi: 12/17 – Rimbalzi: 28 (19+9) – Assist: 13

VIGEVANO NR PARTITA CREMA
18 – Verri PT 14 – Brambilla
14 – Filippini RM 5 – Antonelli
5 – Verri AS 5 – Fabi
 20 – Verri VAL 16 – Brambilla
15 – Passerini +/- -1 – Brambilla

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy