Serie B – Vigevano, rompe con fatica il tabù toscano: espugnata Cecina

Serie B – Vigevano, rompe con fatica il tabù toscano: espugnata Cecina

La Elachem Vigevano 1955 ospite della Paradù Cecina, una delle compagini più in forma degli ultimi mesi, era chiamata a sbloccare la casella vittorie contro le squadre toscane lontano dal Basletta. L’incontro resta in sostanziale equilibrio per 22′ (35-37), poi un parziale di 5-15, propiziato dalla vena balistica dei ducali (40-52 al 27′), sembra consegnare l’inerzia a Vigevano, complice l’infortunio di Mennella, che controlla, pur con qualche leziosità, sino al 38′ (54-63). Ahimè la luce si spegne e Cecina agguanta un insperato overtime (63-63) dove è un glaciale Ferri, 8 punti per lui nel frangente, a consegnare il successo col finale 76-78.

di Andrew Villani

I 6 NUMERI DELLA PARTITA

8 – I rimbalzi offensivi catturati da Cecina nei primi due quarti e, se da un lato denotano la grande grinta messa in campo dai padroni di casa, dall’altro sottolineano la troppa foga, con conseguente poca precisione al tiro (28,8% totale frutto di un 11/26 da due e 1/11 da tre), dimostrata soprattutto dai giovani Alexander Cicchetti (3/9 da due) e Sam Gaye (3/8 da due) che reggono, insieme a Marco Mennella, le sorti dell’attacco. Lo sprecare buone conclusioni in appoggio, e anche i secondi possessi successivi, è un aspetto che peserà come un macigno nell’economia della partita.

62,5 – La percentuale da dentro l’area nel primo tempo di una Elachem che, a dispetto della Paradù, produce 9 tiri totali in meno (28 contro 37), però riesce a essere estremamente efficace con Lorenzo Petrosino (4/6) e Duilio Birindelli (3/4) sotto canestro e Tommaso Minoli abile ad attaccare il ferro (2/2), compensando anche un preoccupante numero di palle perse (9).

0 – I tiri dalla linea della carità tentati da Vigevano nell’ultima frazione di gioco. Certo, il vantaggio che oscilla in doppia cifra dal 27′ al 38′, fa sentire il risultato quasi in cassaforte, ma i ducali smettono troppo presto di attaccare con convinzione nel pitturato e, oltretutto contro una difesa avversaria non irresistibile, è una mancanza che rischia di costare carissimo.

100 – La percentuale perfetta a cronometro fermo di un glaciale Alessandro Ferri (6/6) nel tempo supplementare. Se i gialloblu, raggiunti in volata dai padroni di casa, riescono a replicare colpo su colpo in questi minuti aggiuntivi, è parecchio merito suo. Poi ci sarebbe anche quel piccolo dettaglio di un arresto e tiro decisivo a 17″ dal termine.

2 – Sono i passaggi smarcanti di elevata portanza smazzati da Duilio Birindelli nell’overtime. Il gringo è il giocatore di Vigevano con la miglior valutazione globale (17),  frutto di 11 punti e 4 rimbalzi, però sono questi due assist, uno per un appoggio di Petrosino e l’altro per una tripla di Rossi, ad aver avuto il maggior peso specifico nelle sua fondamentale prestazione. Il medesimo numero rappresenta anche gli elementi in meno nelle rotazioni di Cecina in confronto a quelle dei gialloblu. La causa della prova a tratti opaca e confusionaria dei rossoblu, a dispetto delle frizzanti prestazioni offerte da fine gennaio, è da ritrovarsi anche, se non soprattutto, nel complessivo ruotare soltanto 7 giocatori nel secondo tempo a causa del cruciale infortunio di Marco Mennella.

13 – La paradossale differenza tra la valutazione finale di Cecina (84) e quella di Vigevano (71), ma il fascino della palla a spicchi risiede anche in questo. Una formazione che concede 14 rimbalzi offensivi, smarrisce 17 palloni, non tira praticamente liberi per un tempo può uscire vincente da una partita.

Paradù Tuscany Ecoresort Cecina 76 – 78  Elachem Vigevano 1955 (19-17, 31-34, 42-54, 63-63)

TABELLINO COMPLETO

Paradù Tuscany Ecoresort Cecina: Malfatti, Gaye 20, Murolo 5, Biancani 3, Mennella 9, Guerrieri, Barontini, Cicchetti 22, Bianco, Graziani 11, Salvadori 5, Filahi. Coach: Russo
Tiri Liberi: 19/28 – Rimbalzi: 45 (31+14) – Assist: 16

Elachem Vigevano 1955: Verri 3, Ferri 13, Panzini 14, Minoli 4, Vecerina 8, Petrosino 16, De Gregori, Birindelli 11, Rossi 5, Benzoni 4. Coach: Piazza
Tiri Liberi: 12/13 – Rimbalzi: 40 (34+6) – Assist: 11

CECINA NUMERI DELLA PARTITA VIGEVANO
22 – Cicchetti PUNTI 16 – Petrosino
14 – Cicchetti, Gaye RIMBALZI 7 – Petrosino, Rossi
3 – Vari ASSIST 3 – Birindelli, Rossi
 28 – Gaye VALUTAZIONE 17 – Birindelli
1 – Mennella PLUS/MINUS 11 – Panzini
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy