Serie B – Vigevano, asfalta una rinunciataria Varese

Serie B – Vigevano, asfalta una rinunciataria Varese

La Elachem annichilisce la Robur nel terzo quarto e si prepara al meglio per il Derby. Sublime Dell’Agnello da 28 pt, Passerini da 17 con 5/8 da fuori e Filippini da 11+12r.

di Andrew Villani
Vigevano-squadra

Vigevano, era chiamata a un successo importante per un cambio di mentalità e risultati, e dopo la vittoria dell’Omnia sulla sirena, anche per avere il giusto slancio in ottica Derby e così è stato. Varese, parte con fiducia ed è in vantaggio 13-18 al 7′ con le giocate di Ballabio. I ducali, con un parziale di 22-8 (35-26 al 15′), frutto di percentuali superbe nel pitturato, paiono poter prendere in mano le redini dell’incontro, tuttavia, 9 punti in striscia di Gergati, mandano la Robur al riposo sul 42-43. Nel terzo periodo, gli uomini di coach Piazza, silenziano le bocche da fuoco avversarie, che non trovano la via del canestro per 5′, e con un monumentale Dell’Agnello (12 nella frazione), producono un letale 24-5 che li proietta sul 66-48 al 30′. Il divario, complice la gragnola di bombe esplose da Passerini, si allarga sino al finale 93-59.

I lunghi gialloblu son riusciti nel piano partita di costringere Allegretti, miglior elemento del girone B da 21+12r di media, a patire in difesa le loro costanti folate perdendo così di efficacia nell’altra metà campo. Varese, dissinescato il principale terminale, e non colpendo più dai 6.75, è completamente naufragata in un terrificante secondo tempo che la mantiene ancora a secco lontano dal Campus.

I 5 NUMERI DELLA PARTITA 

10 – Gli assist confezionati dalla Robur nel primo tempo. Varese, in soli due quarti, supera la propria media di 8,5 passaggi smarcanti a partita, complice l’ottimo avvio nel quale l’attacco, col ritrovato Gatti e la verve di Ballabio, gira a meraviglia e fallisce una sola conclusione delle prime sette tentate. Per la banda di coach Vescovi, purtroppo, tale fluidità non avrà vita lunga.

12 – I minuti impiegati da Vigevano per fallire il primo tiro dentro il pitturato. L’Elachem, che fatica assai dal perimetro (1/7 nel p.t.), è una sentenza da dentro l’area. Dell’Agnello (3/3) e Capitan Verri (2/2) sono i cecchini scelti della frazione inziale poi, nella seconda, salgono in cattedra Filippini e Rossi (sfiorerà la doppia-doppia con 9+11r) e il computo totale, al riposo lungo, recita 14/19 per un sontuoso 73,7%. Dodici saranno anche i tiri totali in area presi da Dell’Agnello che ne fallirà uno soltanto. Prestazione mostruosa per l’ala grande, positiva anche ai liberi (6/9), che spacca la sfida e trionfa nello stimolante confronto contro un elemento di assoluto valore quale Allegretti.

71 – La percentuale dalla distanza prodotta da Ballabio (2/3) e Gergati (3/4) nel primo tempo. Il secondo, tra gli ex di serata, le infila tutte quante in soli 90″. E’ una pioggia terrificante, per un giocatore che con 11 punti produce l’intero bottino della panchina, che rischia di minare le certezze dei padroni di casa nel loro miglior momento sino al rientro negli spogliatoi.

16 – I punti subiti dai ducali nel secondo tempo. Con una formazione avversaria dalle notevoli doti balistiche non si può fare a gara a chi ne segna di più. Questo deve essere stato impresso, durante l’intervallo, nella mente dei vigevanesi che, aiutati anche dal rapido raggiungimento del quarto fallo di Ballabio, serrano le fila dietro e non permettono ai rivali di avere continuità offensiva. La Robur, nella ripresa, realizza la miseria di quatto canestri dal campo che la condanno a una pesante debacle, sia in termini di punteggio che di voglia e attitudine espressa.

34 – Il valore del plus/minus di Brigato, migliore di Vigevano. Se di Dell’Agnello abbiamo già narrato, se Passerini pur condizionato dai falli ha messo referto quasi un punto al minuto (17 in 18′), se Verri è il capitano al quale aggrapparsi nelle difficoltà, non si può non menzionare questa guardia under. Kevin, dopo la confortante prova di Mestre, replica con tanta sostanza che fa la differenza in ambo i lati del campo. Chiude, insieme a Verri, come miglior passatore (6), cattura 6 carambole e ruba 3 palloni. E’ l’uomo ovunque di una squadra che deve e sta trovando linfa vitale dalla panchina.

ELACHEM VIGEVANO – ROBUR ET FIDES VARESE 93 – 59 (22-21, 42-43, 66-48)

TABELLINO COMPLETO

ELACHEM VIGEVANO 1955: Verri 15, Aromando n.e., Passerini 17, Brigato 5, Mazzucchelli 4, Filippini 11, Beretta 2, Martinoli 2, Rossi 9, Dell’Agnello 28. All: Piazza. T.Liberi: 16/23 – Rimbalzi: 45 (31+14) – Assist: 32

ROBUR ET FIDES VARESE: Gatti 6, Gatto 5, Allegretti 13, Ballabio 14, Maruca 5, Iaquinta 3, Calzavara, Trentini, Rosignoli, Gergati 11, Caruso 2. All: Vescovi. T.Liberi: 10/14 – Rimbalzi: 27 (18+9) – Assist: 12

VIGEVANO NR PARTITA VARESE
28 – Dell’Agnello PT 14 – Ballabio
11 – Rossi RM 8 – Allegretti
6 – Brigato, Verri AS 4 –  Gergati
 31 – Dell’Agnello VAL 16 – Allegretti
34 – Brigato +/- -12 – Gatto

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy