Serie B – Vince Sanve, ma Padova vende cara la pelle

Serie B – Vince Sanve, ma Padova vende cara la pelle

Una grande Rucker ,spinta anche dal caldissimo pubblico di casa, hanno portato alla prima sconfitta esterna stagionale degli uomini di Rubini.

di La Redazione

All’Antenore Energia Virtus Padova il derby sfugge via dalle mani negli ultimi minuti. Dopo un grande scontro diretto combattuto tra due squadra che hanno onorato alla grande le attese della vigilia a vincere è infatti la Rucker San Vendemiano con il risultato finale di 66-64. Un match condotto da Padova per i primi tre quarti, poi gli episodi e una grande Rucker ,spinta anche dal caldissimo pubblico di casa, hanno portato alla prima sconfitta esterna stagionale degli uomini di Rubini.

Il primo quarto si chiude con una buona Virtus avanti 12-15 grazie alle bombe di Bianconi e ai canestri di Ferrari. Nel secondo periodo arriva qualche sofferenza in più per i neroverdi che prima si fanno agganciare sul 26-26, ma poi trovano il break che li manda all’intervallo lungo sopra di 4. Il ritorno in campo è da favola con le triple di Schiavon e Piazza a mandare in un amen Padova avanti di 12. Sanve spreca molto in attacco ma Virtus non ne approfitta e permette ai padroni di casa prima di rimettersi in carreggiata con i due giri in lunetta di Rossetto e poi di trovare il colpo di scena che la rianima totalmente con l’incredibile tripla da metà campo sulla sirena di Tassinari (44-47). E nell’ultimo periodo si naviga in un mare in tempesta: cinque punti di fila di Morgillo ridanno verve ai neroverdi ma l’alley-oop di Ricci per Vedovano rimette a -3 i padroni di casa. Preti firma con una bomba da tre il sorpasso di Sanve, Dagnello e Piazza firmano due controsorpassi ma ancora Preti spara dalla distanza. A trenta secondi dal termine Sanve conduce di uno (65-64), Piazza si prende la responsabilità della tripla ma prende il palo, Tassinari si guadagna un giro in lunetta da cui porta a casa il +2, De Nicolao con due secondi a disposizione prova la magia con un lancio disperato che non trova fortuna.
In doppia cifra per l’Antenore Energia vanno Piazza con 12 punti, Ferrari con 13 (doppia doppia con dieci rimbalzi) e Morgillo top scorer con 16. San Vendemiano ora si può godere la vetta a 20 punti mentre Virtus rimane seconda a 18.

Rucker Sanve San Vendemiano – Antenore Energia Padova 66-64 (12-15, 14-15, 18-17, 22-17)

Rucker Sanve San Vendemiano: Jacopo Preti 11 (0/5, 3/5), Andrea Tassinari 10 (3/6, 1/6), Tommaso Gatto 10 (1/1, 1/7), Edoardo Rossetto 10 (1/1, 1/3), Antonello Ricci 8 (3/5, 0/3), Jacopo Vedovato 8 (3/4, 0/0), Federico Tognacci 4 (0/0, 1/3), Luca Toniato 3 (1/3, 0/1), Giordano Durante 2 (1/1, 0/1), Djordje Grgurovic 0 (0/1, 0/0), Federico Finardi 0 (0/0, 0/0), Gaddiel Akele 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 19 / 30 – Rimbalzi: 32 10 + 22 (Jacopo Vedovato 10) – Assist: 17 (Andrea Tassinari 6)

Antenore Energia Padova: Ivan Morgillo 16 (6/7, 0/1), Michele Ferrari 13 (6/9, 0/1), Andrea Piazza 12 (0/6, 4/8), Corrado Bianconi 9 (1/3, 2/4), Andrea Dagnello 7 (2/4, 1/4), Francesco De nicolao 3 (0/7, 1/3), Federico Schiavon 3 (0/0, 1/2), Nicolo’ Pellicano 1 (0/1, 0/2), Ruben Calò 0 (0/0, 0/0), Riccardo Visone 0 (0/0, 0/0), Guido Baccaglini 0 (0/0, 0/0), Emanuele Mazzonetto 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 7 / 14 – Rimbalzi: 45 13 + 32 (Michele Ferrari 10) – Assist: 15 (Michele Ferrari, Andrea Dagnello, Francesco De nicolao 3)

FONTE: Uff. Stampa Virtus Padova

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy