Supercoppa Serie B – Blitz Sant’Antimo, colpo grosso sul campo di Ruvo

0

Una Geko intensa ed autoritaria piazza il colpo corsaro al PalaColombo, batte in volata la corazzata Ruvo e si proietta verso il quarto di finale di Supercoppa con Ragusa. Splendida la prestazione dei ragazzi di coach Gandini, sempre avanti per 40’, solidi e determinati in ogni fase della gara.

LA PARTITA – Quintetto base ormai standard per la Geko, che parte con Sgobba e Quarisa a presidiare i tabelloni, Mennella e Scali guardie e Roberto Maggio in cabina di regia. E’ proprio Roby a realizzare dall’arco il primo canestro della partita, ma è poi con una grande difesa corale che Sant’Antimo resta avanti e tocca il +7 (5-12) al 6’. Entrano prima Cantone e poi Montanari, e la musica non cambia: al 7’ Quarisa firma il +9 esterno e coach Campanella è costretto al time out. Quando si riprende Diomede sblocca i pugliesi ma la Geko resta compatta e tocca anche il +10 (7-17) prima di chiudere sul +6 il primo quarto a causa di una prodezza di Burini. E’ ancora lui ad aprire il secondo quarto riportando sotto Ruvo, la partita è di fatto riaperta ma Sant’Antimo reagisce ancora una volta con autorità e con Quarisa e Sgobba resta avanti (17-21 al 14’). Qui però arriva il secondo fallo dello stesso Quarisa a complicare le cose per coach Gandini, che ha Anaekwe infortunato e deve andare con un quintetto più leggero contro una delle squadre più grosse del torneo. Si tiene botta con un’ottima difesa di squadra, ma al 18’ esperienza e centimetri consentono a Ghersetti (4 in fila) di riportare i padroni di casa a -1 (25-26). Qui sale in cattedra capitan Cantone che prima si guadagna e realizza due liberi, poi ruba palla a Toniato e torna in lunetta per un secondo 2/2 di ossigeno puro. Burini risponde dall’arco, ma all’intervallo lungo Sant’Antimo è ancora avanti (30-32), con le unghie e con i denti.
Il primo vantaggio ruvese arriva in apertura di ripresa, con una tripla di Ammannato, la Geko risponde con Quarisa e poi ripassa con Mennella (35-37) al 25’. E’ una partita a scacchi tra due squadre intense ed organizzate: al 28’ Ruvo prova a rompere l’equilibrio con le triple di Ghersetti e Diomede e un canestro di Pirani (43-40), ma Cantone e Montanari tengono in scia i viaggianti mentre è Sgobba a ripristinare la parità a quota 46 al 30’. Quando si riparte Quarisa è costretto a lasciare il campo per un colpo subìto, sotto canestro torna ad essere durissima con Ghersetti che si ritaglia 4 punti pesanti in un minuto. Gli ospiti però non si arrendono, e con Maggio e Mennella imbastiscono l’ennesima reazione (53-54 al 35’). Sant’Antimo c’è, una bella tripla di Sgobba annulla l’ennesimo canestro di Ghersetti, poi Maggio aggiunge due liberi e quando Quarisa rientra trova i suoi ancora avanti (58-61 a 2’). Lo sono ancora, ma di 1, quando si entra nell’ultimo minuto: qui prima Gatto sbaglia in avvinamento, poi tocca a Sgobba mancare il canestro dalla lunga e a 12” Diomede va in lunetta con due liberi importantissimi. Fa 0/2, sul fallo sistematico Sgobba invece li realizza entrambi (60-63) e a vincere è ancora la Geko, che continua la sua corsa in Supercoppa.

TECHOWITCH RUVO 60
GEKO SANT’ANTIMO 63
(11-17, 30-32; 46-46)
RUVO: Burini 11, Diomede 15, Toniato 4, Gatto 3, Ammannato 6; Deri, Sbaragli GM, Pirani 2, Ghersetti 19. N.e.: Sbaragli GL. All.: Campanella.
GEKO: Maggio 9, Mennella 10, Scali 5, Sgobba 16, Quarisa 8; Cantone 8, Montanari 5, Coralic, Cannavina 2. N.e.: Sabatino, Anaekwe. All.: Gandini.
ARBITRI: Settepanella e Marianella.
NOTE – tiri liberi: Ruvo 4/9, Geko 16/22. Nessuno uscito per cinque falli .

Uff.Stampa Partnope Sant’Antimo