Supercoppa Serie B – Cividale regola Rieti e va in finale

0
FOTO CIAMILLO - LNP

UEB Gesteco Cividale – Kienergia Rieti 72-66 (21-17, 18-14, 16-16, 17-19)

UEB Gesteco Cividale: Eugenio Rota 16 (2/3, 2/5), Stefano Laudoni 13 (5/6, 0/3), Leonardo Battistini 12 (4/10, 1/5), Adrian Chiera 11 (1/3, 2/5), Alessandro Paesano 10 (2/4, 2/5), Gabriele Miani 6 (3/8, 0/1), Simone Rocchi 4 (0/1, 1/5), Enrico Micalich 0 (0/0, 0/1), Mattia Gattolini 0 (0/0, 0/0), Daniel Ohenhen 0 (0/0, 0/0), Giacomo Furin 0 (0/0, 0/0), Alessandro Cassese 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 17 – Rimbalzi: 43 10 + 33 (Leonardo Battistini 14) – Assist: 18 (Eugenio Rota 8)

Kienergia Rieti: Francesco Papa 14 (4/5, 2/4), Giorgio Broglia 12 (4/7, 1/3), Michele Antelli 10 (5/9, 0/3), Maurizio Del testa 10 (2/3, 2/9), Marco Timperi 9 (3/7, 0/3), Edoardo Tiberti 4 (2/3, 0/0), Milos Vujanac 3 (0/0, 1/1), Filippo Testa 2 (1/7, 0/6), Matteo Franco 2 (1/2, 0/2), Davide Frizzarin 0 (0/1, 0/0), Eugenio Cortese 0 (0/0, 0/0), Gabriele Buccini 0 (0/0, 0/1)
Tiri liberi: 4 / 7 – Rimbalzi: 41 12 + 29 (Marco Timperi 8) – Assist: 11 (Michele Antelli 3)

LA PARTITA

Semifinale che parte in salita per ambo le squadre apparse contratte e forse appannate dalla fatica che comincia a farsi sentire. Rieti prende il primo mini vantaggio con Tiberti ma dall’altra parte Paesano comincia a bersagliare il canestro. Rieti soffre in attacco e perde troppi palloni. Cividale ne approfitta per chiudere avanti 21-17 il primo quarto. Seconda frazione ancora con Rieti imprecisa, Rota è un fattore così come Battistini. Sussulto di Rieti con Del Testa ma Cividale è più precisa dall’arco (38%) e chiude avanti all’intervallo 39-31.

Terzo quarto con Rieti all’assalto. Papa bersaglia nel pitturato e dopo 2′ gap ridotto sul 41-37. Del Testa da 3 riduce a -1. Papa segna il vantaggio Rieti (43-41) ma ancora Rota rompe il ghiaccio. Battistini e Laudoni firmano un parziale di 8-0 che riporta Cividale sul 49-43. Rieti non trova più il canestro, i padroni di casa scappano fino alla doppia cifra di vantaggio. Da lì in avanti partita indirizzata, Laudoni sfrutta il fisico, Chiera l’esperienza, Rieti non riesce più a riprenderla. Sussulto nell’ultimo quarto ma le percentuali penalizzano una Rieti che comunque ci prova fino alla fine senza però riuscire a ricucire. Termina qui l’avventura in Supercoppa di una Kienergia che ha comunque mostrato buone indicazioni in vista dell’imminente stagione sportiva.

IL COACH

Il commento di coach Gabriele Ceccarelli: “Peccato perché siamo andati vicini all’obiettivo con una rimonta nel terzo quarto. La qualità è la forza fisica di Cividale però ci hanno fermato, hanno vinto la partita meritatamente. Di questi due giorni portiamo via molte cose positive, un gruppo che ha voglia di soffrire insieme nelle difficoltà e che sotto di 10 punti con una delle squadre più forti del campionato è riuscito a ricucire e andare avanti. Facciamo i complimenti agli avversari ma i nostri ragazzi sono stati encomiabili con grandi prestazioni, sia ieri che oggi. Torniamo a Rieti convinti dei nostri mezzi e sapendo che ci siamo e possiamo competere. Adesso la testa è totalmente rivolta al prossimo sabato per l’inizio del campionato”.

Uff.Stampa NPC Rieti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here