Supercoppa Serie B – Con un grande quarto periodo l’Etrusca supera Livorno

di Federico Di Domenico

Blukart Etrusca San Miniato – Libertas Livorno 84 – 72
Blukart: Santini, Carpanzano 28, Caversazio 7, Neri 4, Benites 11, Regoli Fed 2,
Quartuccio 1, Lorenzetti 13, Capozio 8, Tozzi 10, Scomparin, Regoli Fra. All.
Barsotti Ass. Carlotti e Latini
Libertas: Ammannato 9, Del Monte ne, Toniato 15, Castelli 10, Ricci 18, Prima ne,
Vivone ne, Bonaccorsi, Casella 13, Marchini 7. All. Garelli Ass. Pio e Della Noce
Parziali: 16 – 27, 34 – 40, 63 – 63, 84 – 72
Arbitri: Luchi Matteo di Prato e Giustarini Igor di Grosseto

Ritrova il successo dopo più di 9 mesi dall'ultima vittoria l'Etrusca, che ha la meglio su Libertas
Livorno, grazie ad un grande secondo tempo. La gara si mette in salita per i ragazzi di coach
Barsotti, che nel primo quarto non riescono ad arginare il talento individuale di Marchini e Ricci,
insieme all'esuberanza fisica di Toniato; l'Etrusca prova a ricucire il primo svantaggio con la
fisicità di Lorenzetti e Capozio, ma un parziale di 5 a 0 a fine quarto porta gli ospiti sul 16 a 27.
Nel secondo quarto l'Etrusca prova a ricompattarsi e, nonostante una partita dai ritmi bassi,
molto spezzettata dai fischi arbitrali, riesce ad avvicinarsi all'intervallo lungo, con Carpanzano
che si accende e porta la Blukart sul meno 6 negli spogliatoi. Nel terzo quarto è ancora
Carpanzano, top scorer assoluto del match con 28 punti, a suonare la carica, e la gara si gioca a
distanza di un possesso. Livorno prova a mettersi a zona con Benites che è bravo a punire la
difesa ospite dall'arco, impattando la partita sul 63 a 63 a dieci minuti dal termine. Nell'ultimo
quarto i ragazzi di coach Barsotti riescono a cambiare marcia, chiudono le maglie in difesa e
trovano i canestri del break con Carpanzano, Neri e Caversazio, fino al divario di 12 punti,
maturato negli ultimi minuti. Una bella vittoria per i biancorossi, che rimangono ancora in corsa
per la qualificazione alla seconda fase, in vista del match decisivo si martedì a Piombino. "Siamo
cresciuti durante la gara, ritrovando lo spirito che ci ha sempre caratterizzato e questa è la cosa
fondammentale in questa fase della stagione" il commento dell'assistant coach Gabriele Carlotti
a fine partita "Livorno è arrivata stasera a San Miniato con una squadra ampliamente
rimaneggiata, con pochi allenamenti nelle gambe, ma sono stati bravi a esaltare il talento
individuale e il tasso tecnico che hanno. La gara è stata troppo spezzettata, tra fischi arbritrali e
pause, e non siamo riusciti ad esprimere il nostro vero potenziale fino all'ultimo quarto, quando
il cambio di ritmo che abbiamo dato al match è stata decisivo. È stato veramente bello per tutti
noi tornare a vincere dopo tanti mesi, al di là del valore di questa competizione preseason e
sarà bello giocarsi una gara da dentro o fuori martedì a Piombino.".

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy