Supercoppa Serie B – Crema ha due facce, passa il turno Bernareggio

di Federico Di Domenico

La GreenUp Crema non riesce a raggiungere la Final Eight di Supercoppa e deve lasciare il passo ad una mai doma Vaporart Bernareggio. Partita vibrante e accesa tra due formazioni che sono arrivate a contendersi il passaggio del turno dopo aver concluso a punteggio pieno i rispettivi gironi.
Peccato per i ragazzi di coach Eliantonio, praticamente perfetti nei primi 20′, chiusi avanti di 16 punti, dopo aver toccato anche il +21.
Nella ripresa la veemente reazione della truppa di Cardani ha ribaltato totalmente la situazione, portando al 96 a 80 in favore degli ospiti.
Primo quarto con Trentin che fa ammattire la difesa avversaria, con rapidi tagli sottocanestro premiati dagli assist dei compagni. La zona matchup di Eliantonio risulta di difficile lettura per Todeschini e compagni, che dopo 5′ equilibrati incassano un parziale di 8 a 0.
Chiuso sul 26 a 20 il primo quarto, Crema spinge sull’acceleratore arrivando al 17′ al 48 a 27 che sembra aver chiuso il match contro avversari privi del capocannoniere dello scorso campionato Laudoni, espulso per proteste a metà quarto.
Invece, dopo il 52 a 36 dell’intervallo i ruoli si invertono. E’ Quartieri a suonare la carica per i suoi, siglando 8 punti nel parziale di 12 a 0 che rimette immediatamente in linea di galleggiamento la Vaporart.
Una tripla di Montanari ferma momentaneamente l’emorragia di punti, ma al minuto 29 due liberi dell’ottimo Tsetserukou
portano avanti Bernareggio. Crema inizia l’ultima frazione sotto di tre, ma ormai inerzia ed energie sono tutte dalla parte di Bernareggio. La panchina profonda di coach Cardani fa la differenza, mentre Eliantonio a causa dell’assenza di Dosen ha solamente 7 uomini per le rotazioni e la stanchezza si fa sentire. Il divario aumenta col passare dei minuti, Crema abbozza un’ultima reazione a 3′ dal termine con una tripla di Drocker che porta al -12, ma una bomba di Todeschini chiude il match. Finisce 96 a 80 per Bernareggio, con Crema che può consolarsi con l’ottimo primo tempo disputato.
“Molto bene il primo tempo ovviamente”, il commento di coach Eliantonio. “Concentrati, ci siamo passati la palla, abbiamo trovato buone situazioni sia da dentro che da fuori. Abbiamo difeso bene. Sapevamo che una squadra con le qualità di Bernareggio non avrebbe mollato, avevano tutte le possibilità e l’organico per cambiare la partita. Nel secondo tempo hanno tirato 7/11 da tre punti e 11/15 da due, noi siamo rimasti un po’ sulle gambe, eravamo un po’ stanchi.
Eravamo un po’ corti di rotazioni, è una sconfitta che fa male per le dimensioni perché essere avanti di 20 e perdere di 16 non è bello. Le sconfitte devono insegnare qualcosa, la analizzeremo e vedremo cosa è andato bene nel primo tempo e cosa è andato male nel secondo.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy