Supercoppa Serie B – Crema non sbaglia contro Desio e va in finale

0

La Pallacanestro Crema fa valere anche stavolta il fattore campo e supera Desio nel match che le apre le porte della finale, ad un passo dalla Final Eight di Supercoppa sfumata lo scorso anno.

Dopo tre quarti equilibratissimi la formazione di coach Ghizzinardi ha staccato i tradizionali rivali nell’ultima frazione, chiudendo sull’81 a 72.

Desio si è confermata formazione fisica e pericolosa, una neopromossa che può affrontare il torneo di serie B con la consapevolezza di potersi giocare tutte le proprie carte, ma nel clutch time Crema ha dimostrato di possedere qualche arma in più, oltre a saper ovviare con l’agonismo alle rotazioni corte imposte dai primi acciacchi di stagione.

Anche ieri sera le “torri d’ebano” Seck e Konteh hanno dovuto marcar visita, così come Luca Montanari, in panchina solo per onor di firma e non impiegato. Il primo quarto vive in gran parte sul duello tra i migliori realizzatori, Ivanaj per Desio e Venturoli per Crema. Il primo piazza 13 punti nei primi 10’, dimostrando grande abilità a sfruttare il fisico e sciorinando ottimi movimenti spalle a canestro, mentre il secondo parte con due triple consecutive che ne certificano lo status di implacabile cecchino.

Esposito trova poco spazio in attacco ma in difesa limita molto il temuto Vangelov. Il primo quarto finisce 22 a 21 per Crema, dopo 10’ giocati a buon ritmo nonostante l’afa del PalaCremonesi. Nel secondo parziale i raddoppi difensivi cremaschi bloccano l’intraprendenza di Ivanaj e Crema sembra poter prendere il largo, arrivando fino al +8 sul 31 a 23. Desio ha però la forza di rientrare ed una tripla allo scadere dell’ex Molteni fissa il punteggio dell’intervallo sul 39 a 36.

Non cambia la situazione nel secondo tempo, con le due formazioni che procedono ad elastico. Crema trova punti ed energia dal giovane Montanari, che sfrutta il proprio primo passo per colpire la retina avversaria attaccando il ferro. Esposito sfrutta lo scarso minutaggio di Vangelov per farsi valere anche nell’area avversaria (13 punti e 10 rimbalzi alla fine) ed i ragazzi di Ghizzinardi arrivano al +8 con una tripla di Bianconi sulla sirena. Negli ultimi 5’ Crema arriva al vantaggio in doppia cifra, chiudendo come detto col punteggio di 81 a 72. Ora i rosanero sono attesi in finale dalla Juvi Cremona, in un attesissimo derby che anticiperà quello di regular season.

Coach Ghizzinardi a fine gara: “Siamo stati bravi, abbiamo vinto due partite il che ci permette di fare un’altra partita vera, importante per la preparazione del campionato. Ci sono molte cose sulle quali lavorare, stasera siamo stati a tratti un po’ deconcentrati e superficiali, avremmo potuto fare il break decisivo molto prima. Mi è piaciuta la capacità di reagire, perché quando perdi tante occasioni le partite si fanno pericolose, c’è il rischio di perderle. Siamo stati bravi a non perdere la testa e tornare ogni volta avanti. E’ stato un precampionato molto difficile, i ragazzi in campo stasera sono stati spremuti a causa della situazione di emergenza. Stasera non sono scesi in campo i ragazzi del settore giovanile a causa della difficoltà dell’incontro, ma voglio ricordare che senza di loro in questo mese non ci saremmo potuti allenare. Questo risultato è anche merito loro.”

Marco Cattaneo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here