Supercoppa Serie B – La Tramarossa Vicenza batte Bologna Basket 2016

I ragazzi di coach Ciocca allungano nella ripresa e vincono.

di La Redazione

Tabellino
Parziali: 13-28; 31-33; 44-59.
Bologna Basket 2016: Fontecchio ne, Guerri ne, Fin 5, Graziani 6, Beretta 9, Bianco,
Costantini 1, Myers 13, Felici 10, Soviero 8, Conti 6. All. Rota.
Tramarossa Vicenza: Owens 2, Contrino, Petracca 6, Bastone 13, Chiti 16, Cernivani 12,
Zampogna 9, Piccoli 1, Hidalgo 6, Corral 11. All. Ciocca.

Prima battuta d'arresto per il Bologna Basket 2016 nella Supercoppa di Serie B al
Palasport di Castenaso (Palasavena indisponibile). Privi di Fontecchio e Guerri, out per
infortunio, e con un Fin a mezzo servizio per una botta ricevuta nella prima giornata della
competizione, i rossoblu resistono solo per due quarti ad una squadra rodata e completa in
ogni reparto come la Pallacanestro Vicenza, già virtualmente qualificata con questa vittoria
alla fase successiva.
I bolognesi pagano una prova insufficiente al tiro (18/46 da 2 e solo 4/20 da 3) e risultano
anche imprecisi dalla lunetta (10/21). Del resto non può bastare una discreta applicazione
difensiva e la prevalenza a rimbalzo (47 a 39) se gli ospiti sono praticamente infallibili nei
liberi (11/14) e tirano con il 39% dalla lunga distanza (11/28). Altro dato deficitario quello
degli assist (appena 8 contro i 16 avversari), indice che la palla in attacco gira poco e che,
sotto la pressione della peraltro ottima difesa vicentina, si cerca più la soluzione personale

che l'uomo libero. Alla Tramarossa è dunque bastato intasare l'area per creare evidenti
problemi all'attacco felsineo.
Volendo trovare qualche elemento positivo, tra i singoli va segnalata una discreta prova di
Felici, specie nel primo tempo (10 punti, con 4/5 da 2, e 7 rimbalzi), qualche sprazzo di
Myers in attacco e un Fin determinato in difesa e reattivo in campo, nonostante la precaria
condizione fisica.
Ovviamente la squadra è di recente composizione e di giovane età, per cui alti e bassi di
rendimento sono da mettersi nell'ordine delle cose. Se poi si aggiungono le assenze e un
avversario di livello il risultato è giustificabile, pur con un divario così elevato. Va comunque
dato merito a coach Rota che, in emergenza, ha allungato le rotazioni e provato anche
junior come Costantini che hanno in ogni caso cercato di dare il proprio contributo alla
causa
La cronaca. Primo quarto equilibrato, con le squadre che ribattono colpo su colpo e
vantaggio di 1 per i padroni di casa. Nella seconda frazione, con l'entrata di Graziani, il
BB2016 prova a resistere alla forza d'urto di Vicenza, va sotto di 7 punti, ma con due triple
consecutive di Myers limita i danni e all'intervallo è sotto di due sole lunghezze. A inizio
terza frazione gli ospiti tirano però la mazzata decisiva alla gara, con un parziale di 9-1, per
poi non sbagliare mai nel tiro pesante (5/5), creando un gap di 12-15 punti che i bolognesi
non saranno più in grado di colmare. Le cose non cambiano nel quarto finale: lo svantaggio
sale anche oltre i 20 punti e la partita termina purtroppo con una sconfitta piuttosto netta.

Il prossimo appuntamento di Supercoppa è fissato per venerdì 23 ottobre con l'altra
squadra di Padova, la Virtus, questa volta nel palazzetto amico di San Lazzaro.

 

 

Ufficio stampa BB 2016

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy