Supercoppa Serie B – Stecca Omegna, alle Final Eight va Vigevano

0

Paffoni Fulgor Omegna – Elachem Vigevano 1955 56-72 (19-18, 18-18, 10-22, 9-14)


Paffoni Fulgor Omegna: Jacopo Balanzoni 24 (9/11, 0/0), Franko Bushati 14 (1/5, 4/11), Matteo Neri 5 (1/1, 1/5), Marco Planezio 4 (0/3, 1/5), Andrea Piazza 4 (1/1, 0/3), Duilio Birindelli 3 (1/2, 0/0), Vincenzo Taddeo 2 (1/3, 0/1), Matteo Santucci 0 (0/1, 0/3), Balsa Jokic 0 (0/1, 0/0), Mauro Marchioli 0 (0/0, 0/0), Edoardo Ramenghi 0 (0/0, 0/0), Danilo Spadoni 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 19 – Rimbalzi: 33 8 + 25 (Jacopo Balanzoni 9) – Assist: 9 (Franko Bushati 7)


Elachem Vigevano 1955: Michele Peroni 20 (3/4, 4/9), Alessandro Procacci 10 (1/7, 2/5), Gianluca Giorgi 10 (5/6, 0/0), Jacopo Mercante 9 (2/4, 1/4), Nicolò Gatti 8 (3/3, 0/3), Filippo Rossi 7 (2/4, 0/3), Vladyslav Radchenko 6 (0/0, 2/3), Alessandro Ferri 2 (1/1, 0/2), Raffaele Rosa 0 (0/1, 0/0), Victor Kahnt 0 (0/0, 0/0), Francesco Spaccasassi 0 (0/0, 0/0), Nicolò Tagliavini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 12 – Rimbalzi: 35 5 + 30 (Nicolò Gatti 8) – Assist: 14 (Nicolò Gatti 4)

Fulgor Basket e Vigevano si sfidano per un posto alla Final Eight di Supercoppa. La squadra di Andreazza gioca un buon primo tempo, ma nella ripresa paga il venire meno delle energie e una serata storta al tiro: vince la Elachem 56 a 72.

Nel quintetto della Paffoni ci sono Piazza, Bushati, Neri, Planezio e Balanzoni, mentre Vigevano schiera Procacci, Ferri, Peroni, Gatti e Giorgi. Super inizio rossoverde: Neri e Balanzoni sono subito ispiratissimi e la squadra di casa dopo 3’ comanda 11-2. A scuotere Vigevano è Peroni, che vede il canestro come una vasca da bagno: 8 di fila per l’ex Senigallia e 16-14 al 6’, con ottimo impatto dalla panchina per Rossi. Birindelli si presenta con un 2+1, ma Peroni non sbaglia nulla: al primo riposo è 19-18 Paffoni. Bushati, dopo 10’ conditi da 6 assist ma senza canestri, sale in cattedra con due dardi, Peroni continua il suo show, mentre Balanzoni fa un altro sport: sono 17 a metà gara per lui, dirompente nel 37-36 rossoverde del riposo. Nel terzo quarto l’equilibrio non si spezza, anche se l’impressione è che la Elachem ne abbia di più, sensazione confermata nell’ultimo periodo. In attacco Omegna è Balanzoni dipendente, mentre Vigevano gioca più di squadra. Procacci con due triple propizia l’allungo che alla fine risulterà decisivo: al 30’ è 47-58. Mercante firma il massimo vantaggio ducale nell’ultimo periodo: una tripla di Bushati dà qualche speranza, ma ancora Mercante dall’arco chiude i conti. Vince Vigevano 56 a 72, per i gialloblù è Final Eight.

“Abbiamo mostrato delle cose buone nel primo tempo – commenta coach Andreazza. Poi, al primo vero momento di difficoltà, ci siamo un po’ sciolti, ma è normale per una squadra nuova come la nostra. Mi aspetto una crescita anche da questo punto di vista, dobbiamo essere più coesi e più pronti a reagire alle difficoltà”.


Ufficio stampa e comunicazione Fulgor Omegna

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here