Supercoppa Serie B – Tramarossa Vicenza batte Monfalcone e si qualifica alle Final Eight

I ragazzi di coach Ciocca andranno all’ultimo atto di Cento.

di La Redazione

Parziali: 18-16, 25-13 (43-29); 18-21 (61-50), 16-18

Vicenza: Cernivani 11 (4/8, 2/5), 2/5), Bastone 10 (4/7, 1/2), Corral 12 (5/9, 2/4), Hidalgo 15 (7/12, 0/1), Chiti 17 (6/11, 3/7); Sequani, Petracca 2 (1/5, 0/4), Piccoli 6 (3/3), Zampogna 4 (1/6, 0/2), Visentin, Contrino (0/1 da tre). All. Ciocca.

Monfalcone: Cautiero 14 (7/10, 0/2), Schina A. 6 (1/7, 1/3), Macone 10 (5/13, 0/1), Candotto 2 (1/3, 0/2), Schina M. (4/7, 0/2); Murabito 18 (5/10, 1/6), Casagrande 4 (2/8, 0/4), Bonetta 3 (1/3, 1/2), Gobbato 2 (1/3); Scutiero e Medizza NE. All. Tomasi

Note. Vicenza: 31/62 al tiro, 8/25 da tre, tiri liberi 7/12. Rimbalzi 36 (Bastone e Hidalgo 6): 28 dif. + 8 off. Assist 14 (Hidalgo 5), palle rubate 7 (Hidalgo 4), stoppate 3 (Piccoli 2), palle perse 14 (Cernivani 4). Falli 22, Piccoli uscito per cinque falli. Monfalcone: 27/64 al tiro, 3/22 da tre, 11/18 ai liberi. Rimbalzi 39 (tre giocatori 7): 27 dif. + 12 off. Assist 12 (Schina M. 4), palle rubate 8 (Schina M. 3), stoppate 1 (Casagrande), palle perse 14 (Bonetta e Schina M. 3). Falli 11

 

 

17 punti per Chiti contro Monfalcone: il classe 1999 è stato il miglior realizzatore dei biancorossi

La Tramarossa Vicenza batte la Falconstar Monfalcone 77-68 e si guadagna il pass per le Final Eight di Supercoppa Centenario che si giocheranno a Cento il prossimo fine settimana. Contro la quotata formazione friulana, i ragazzi di Ciocca offrono una grandissima prestazione, specialmente difensiva, impedendo ai tiratori ospiti di entrare in ritmo e infilzando con grinta e cattiveria agonistica la difesa avversaria. Cinque alla fine i giocatori in doppia cifra: top scorer Chiti con 17.

 

Il primo vantaggio della Tramarossa arriva nel primo minuto con Hidalgo e da quel momento in poi i biancorossi non verranno mai nemmeno raggiunti dagli avversari. Le triple di Chiti e Cernivani rendono subito il distacco importante (10-4 dopo 3′), Ciocca deve subito rinunciare a Corral, limitato dai falli. Un lancio a tutto campo di Hidalgo per Cernivani in contropiede costringe Tomasi al timeout sul 12-6. La pausa sortisce il suo effetto, tant’è che Monfalcone rientra fino a -2 proprio a fil di sirena, quando Piccoli falla Murabito al tiro da tre.

 

La reazione biancorossa però è veemente: il secondo quarto inizia con un parziale di 10-2, chiuso da una tripla di Chiti dall’angolo. Un indiavolato Zampogna lotta su ogni palla vagante e mentre Monfalcone tenta di riorganizzarsi viene punita dalla tripla di Bastone che vale il +11. Tomasi, nervoso, si fa comminare un tecnico e nel finale il massimo distacco raggiunge anche le 15 lunghezze quando Corral, rientrato nella seconda frazione, segna da tre da posizione centrale.

 

 

Prestazione di sostanza per Hidalgo, che mette a referto 15 punti, 6 rimbalzi, 5 assist e 4 palle rubate

La musica non cambia nel secondo tempo: Vicenza tiene in mano il pallino del gioco e controlla nel punteggio. Monfalcone non riesce a ricucire il distacco nemmeno in singola cifra e i biancorossi di Ciocca trovano il canestro con costanza. Unica pecca, un metro arbitrale che punisce eccessivamente la Tramarossa: Vicenza chiude infatti la sfida con il doppio dei falli rispetto ai friulani, compresi alcuni discutibili (uno su tutti, un fischio a Cernivani per un blocco apparso assolutamente regolare). A farne le spese per tutti un generoso Piccoli, che esce nei primi minuti dell’ultimo quarto dopo aver offerto comunque una prestazione di alto livello, condita da due ottime stoppate.

 

I fischi arbitrali comunque non fermano Vicenza: ad inizio frazione il distacco torna ad essere di quindici lunghezze e a metà ultimo quarto il tabellone segnala un confortante 67-55. L’ultimo tentativo degli ospiti, prima di alzare bandiera bianca, è affidato ai due Schina, ma in breve arriva il sigillo finale posto da Hidalgo, abile a rubare un pallone sulla linea di centrocampo e a lanciarsi per chiudere la sfida. Negli ultimi minuti c’è spazio anche per gli under (Sequani, Contrino e Visentin entrano tutti in campo) e alla fine il tabellone recita 77-68.

 

Per Vicenza è vittoria: la quarta in un mese di partite ufficiali e che mette i biancorossi tra le prime otto squadre in Italia, almeno per una competizione di breve durata. Certo, il campionato sarà diverso e più difficile, e la stagione è ancora agli inizi, ma intanto dobbiamo tutti goderci questa Tramarossa, che sta giocando un ottimo basket e dimostrandosi una squadra difficile per tutti.

 

L’appuntamento è quindi per venerdì 13 (orario ancora da definire), quando la Tramarossa Vicenza tornerà in campo per la prima partita della Final Eight. L’avversaria sarà l’Andrea Costa Imola, squadra dotata di alto tasso tecnico e con tante frecce al proprio arco: sarà un match tutto da vivere!

 

Uff stampa Tramarossa Vicenza 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy