Supercoppa Serie B – L'ultimo week-end prima delle Final 8

0
logo supercoppa serie b

Il 13 novembre comincerà a Cento il torneo conclusivo della Supercoppa Centenario. Le migliori 8 squadre si affronteranno in scontri diretti. La competizione che ha aperto la stagione per le squadre di Serie B però, per via dell’emergenza sanitaria, procede a rilento e a pochi giorni dalla prima palla a due, non si hanno ancora tutti i nomi delle protagoniste. Infatti, nel week-end si sono solo disputate 3 partite degli ottavi di finale.
 
Tramarossa Vicenza – Pontoni Falconstar Monfalcone 77-68
Continua il buon momento dei veneti dopo l’en plein di vittorie nel girone. Grande prestazione di squadra dei vicentini, davanti nel punteggio dal sedicesimo secondo della partita, momento in cui con Hidalgo hanno realizzato il primo canestro, al quarantesimo minuto. Monfalcone prova ad espugnare Vicenza e almeno nel primo tempo rimane a contatto, ma la difesa dei padroni di casa regge splendidamente, concedendo solamente 68 punti totali.
Interessante notare come tutti gli elementi del quintetto schierato da coach Ciocca abbiano raggiunto la doppia cifra di punti realizzati: Chiti (17), Hidalgo (15), Corral (12), Cernivani (11) e Nicola Bastone (10).
Non basta alla Pontoni Falconstar la prova di Murabito, top scorer di serata con 18 punti.
 
Rennova Teramo a Spicchi 2K20-Real Sebastiani Rieti 64-72
Rieti si presentava ai nastri di partenza di questa manifestazione come una delle possibili protagoniste e non ha deluso minimamente le aspettative. Teramo comincia bene e all’intervallo lungo conserva un punto di vantaggio (36-35), dopo essere stata anche in vantaggio di 10.
La pausa fa bene a Rieti che entra in campo con un altro piglio e nel terzo periodo indirizza la sfida a suo favore. Il parziale del quarto è emblematico: 8-22. Le 4 triple messe a segno da 3 autori diversi tagliano le gambe a Teramo.
Di Bonaventura, alla quarta partita consecutiva in doppia cifra, è il migliore di Teramo. Il classe 1997 chiude con 21 punti, 13 rimbalzi e 3 assist. Doppia doppia anche per Ndoja (12 punti – 10 rimbalzi).
 
Frata Nardò-Geko PSA Sant’Antimo 89-74
La sfida tra i pugliesi e i campani ha due facce. La prima dei venti minuti iniziali in cui le squadre si sono equivalse e la seconda dove Nardò ha messo la freccia e ha fatto sua la disputa.
Dopo un primo tempo terminato con le due squadre quasi appaiate (47-48), quello decisivo è stato di ben altra natura, Sant’Antimo non trova più con continuità la via del canestro grazie alla buona prova difensiva di Nardò e realizza solo 26 punti in 20 minuti.
Prova che rasenta la perfezione per Dri: 25 punti, 7/10 dal campo e 8/8 a cronometro fermo.
 
Vicenza, Rieti e Nardò raggiungono le già qualificate Bernareggio, Imola Basket e Agrigento.
In settimana si giocheranno gli ultimi due ottavi di finale  in programma:
10/11/2020 20:30 S.Bernardo Alba-Bakery Piacenza
11/11/2020 19:00 Ristopro Fabriano-Blukart Etrusca San Miniato
 
Immagine in evidenza: sito LNP
 
 
 
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here