EuroBasket 2019 – Italia spenta e opaca, l’Ungheria meritatamente ai quarti

EuroBasket 2019 – Italia spenta e opaca, l’Ungheria meritatamente ai quarti

Una brutta Italia si arrende all’Ungheria: magiare ai quarti di finale.

di Daniele Tagliabue, @Danyboy1991

Una brutta Italia è costretta ad arrendersi all’Ungheria al termine di una prova davvero opaca. 10/37 da 2, 7/31 da 3, cifre che non mentono e che spiegano la prova della formazione di coach Crespi, incapace di impensierire le nostre avversarie. Bene Cinili, lampi qua e la dal trio Romeo-Sottana-Zandalasini, ma non è bastato per avere la meglio. L’Ungheria vince e vola da prima in classifica ai quarti di finale.

Italia: C.Dotto, Sottana, Cinili, Zandalasini, Andrè
Ungheria: Studer, Turner, Raksany, Zele, Hatar

ITALIA OPACA, MA AVANTI AL 20°- Dopo il 4-0 firmato Dotto e Sottana, le ungheresi prendono in mano la gara e con Hatar e Zele vanno avanti nel punteggio sul 6 – 11. Si sblocca anche Raksanyi per le magiare mentre la formazione di Crespi continua a litigare col canestro. Quattro punti di Cubaj sbloccano le nostre ragazze, ma Horti e Turner rispondono per le rime firmando l’11-18 del primo periodo. Nel secondo quarto ancora Ungheria a partir forte con Dubei e Horti a cacciare le azzurre a meno dieci. Sottana e Zandalasini suonano però la carica ma è una straripante Romeo a salire in cattedra nel finale di tempo con cinque punti che valgono il 26 – 25 a metà gara.

UNGHERIA AI QUARTI DI FINALE – Anche dopo la pausa lunga, la partita continua a essere avara di emozioni. Si segna poco, con la squadra di Crespi che trova risposte concrete solo dal duo Cinili-Romeo mentre le ungheresi rispondono con Studer e Hatar che impattano a quota 33, dopo 27 minuti di gioco. Finale di tempo tutto nel segno delle nostre avversarie che piazzano un break che vale il 33-39 a dieci minuti dal termine. Dubei e Raksanyi spingono subito la formazione ungherese a più undici, ma Sottana non ci sta a e dalla lunga distanza, rimette il passivo sotto la doppia cifra di scarto sul 37 – 45. Tre liberi di Cinili valgono il meno sei (42-48) ma Turner risponde da tre punti, siglando il nuovo più nove. Sottana da tre punti ci riporta in scia ma è una magia di Zandalasini con il libero supplementare a valere un singolo possesso di distanza sul 49 – 52. Hatar risponde per le rime con un 2+1, poco dopo la imita anche Raksanyi per il 49 – 58 a 2’20” dalla fine. Gli errori di Sottana e Crippa mandano i titoli di coda, con Turner che in lunetta mette la parola fine. Termina 51-59.

MVP BASKETINSIDE.COM: Horti
ITALIA UNGHERIA 51 – 59

Italia: Cinili 12, Crippa, Cubaj 4, Sottana 16, Zandalasini 9, Andrè 2, De Pretto ne, C.Dotto 1, F.Dotto, Ercoli ne, Penna, Romeo 7. All.Crespi
Ungheria: Hatar 10, Raksanyi 8, Studer 6, Turner 10, Varga, Dubei 5, Horti 13, Kiss ne, Horvath ne, Pusztai ne, Lelik, Zele 7. All. Szekely

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy