#Eurobasket 2022: Polonia, sogno finito. Francia prima finalista

0
Credit: fiba.com

L’impresa della Polonia contro la Slovenia, la prestazione clamorosa di Ponitka, i 51 anni di attesa del popolo polacco. Dall’altra parte la vittoria con brivido contro l’Italia, la consapevolezza di essere favoriti e il rischio di sottovalutare l’avversario. E’ Polonia-Francia la prima semifinale dell’Europeo di Basket con la Mercedes-Benz Arena di Berlino come teatro in cui ammirare Gobert e guardare, con grande curiosità, se Ponitka si ripeterà.

Quintetto Polonia: #2 Balcerowski, #3 Sokolowski, #5 Cel, #6 Slaughter, #9 Ponitka

Quintetto Francia: #7 Yabusele, #10 Fournier, #21 Albicy, #22 Tarpey, #27 Gobert

POLONIA 54 – 95 FRANCIA (9-15; 18-34; 36-64)

Inizio confuso nella prima semifinale dell’Europeo. Entrambe le squadre faticano in fase offensiva, tiri sbagliati e palle perse dominano i primi possessi, con Ponitka che segna l’unico canestro della Polonia in quattro minuti di gioco, mentre per la Francia solo Yabusele trova la via del canestro, 5-2 transalpino. Slaughter dall’angolo riapre lo score polacco e risponde alla tripla di Fournier, ma i ragazzi di Milicic sentono molto la pressione e due assist di Heurtel permettono ai francesi di cominciare a guadagnare terreno, 6-13. La qualità dei possessi non cresce e i primi dieci minuti si concludono con la Francia avanti di sei, 9-15.

La Francia si accende ad inizio secondo quarto, con Tarpey ed Heurtel che regalano un immediato +11. Milicic chiama time-out, la Polonia ci mette un po’ a carburare ma mette un break da 5-0 con il solito Slaughter dall’arco e accorcia lo svantaggio. Ma è uno sprint che si spegne quasi subito, la Francia continua a difendere forte, Gobert domina in area e dall’altra parte comincia ad arrivare la continuità offensiva per i ragazzi di Collet, con la schiacciata di Tarpey in campo aperto che vale il 30-16. I transalpini non brillano nel primo tempo ma le percentuali al tiro della Polonia sono troppo basse (7/31 dal campo) e questo permette alla Francia di tornare negli spogliatoi avanti 34-18.

Al rientro dalla pausa lunga, la Polonia vola in contropiede con Sokolowski che schiaccia ma le difficoltà in attacco restano e la Francia allunga ancora, portandosi sul +22 al 24′. La squadra di Collet è in fiducia, subisce qualche canestro come l’appoggio di Ponitka ma sostanzialmente accelera quando vuole e doppia gli avversari al minuto 26, 25-52, con la bomba di Albicy. Se i polacchi segnano a rilento, dall’altra parte Yabusele è praticamente un uragano con canestri dal pitturato alternati a triple, +28 francese alla fine del terzo periodo, 36-64.

Credit: fiba.com

La partita è praticamente finita da tempo, la Polonia è psicologicamente devastata e la Francia piazza il break da 7-0 in meno di due minuti. I ragazzi di Milicic provano a ridurre il gap ma la Francia mette dentro le seconde linee che hanno voglia di mettersi in mostra e il distacco si allunga ancora, 46-82 al minuto 36. La Polonia riesce a superare quota 50, ma le riserve transalpine non vogliono sfigurare in questa grande serata e continuano a martellare il canestro fino all’ultimo possesso. A Berlino finisce 54-95, finisce il grande europeo polacco. La Francia è la prima finalista dell’Europeo.

Tabellino

Polonia: Michalak 9, Slaughter 9, Ponitka 7, Balcerowski 5, Dziewa 5, Garbacz 5, Zyskowski 5, Cel 3, Olejniczak 2, Schenk 2, Sokolowski 2. Coach: I. Milicic

Francia: Yabusele 22, Okobo 10, Fournier 10, Tarpey 8, Poirier 8, M’Baye 8, Heurtel 7, Gobert 6, Fall 6, Luwawu-Cabarrot 4, Maledon 3, Albicy 3. Coach: V. Collet