#EuroBasket 2022: Slovenia e Turchia oltre quota 100, vittorie per Croazia e Serbia

0
doncic-slovenia
Credit: Fiba.com

Terza giornata di Europei, con Croazia e Serbia chiamate a vincere match sulla carta “abbordabili”, la Slovenia che si trova di fronte l’Ungheria e due match di cartello, Lituania-Spagna e Grecia-Italia.

MONTENEGRO 76 – 70 BELGIO

Il Montenegro riscatta la sconfitta dell’esordio e vince contro il Belgio dominando i primi tre quarti, con Dubljevic (21 punti e 11 rimbalzi) e Kendric Perry (19 punti) assoluti protagonisti. La compagine belga prova a reagire solo nell’ultimo periodo, riduce il gap ma non basta. Finisce 76-70, Retin Obasohan con 25 punti è il top scorer del match.

FINLANDIA 89 – 59 POLONIA

Gara senza storia a Praga dove la Finlandia travolge 89-59 la Polonia con Salin, Markannen e Valtonen tutti in doppia cifra con, rispettivamente, 18, 17 e 12 punti. La Polonia non entra mai in gara, giornata da dimenticare per Ponitka e Slaughter.

GRAN BRETAGNA 65 – 86 CROAZIA

Risultato atteso, annunciato e poi confermato dal parquet. La Croazia vince di 31 sulla Gran Bretagna, 86-65 il risultato finale, e reagisce dopo la sconfitta con la Grecia. Primi due quarti equilibrati ma al rientro dalla pausa lunga parziale da 35-9 per i croati che chiudono la pratica. Bogdanovic, Saric e Zubac segnano 15 punti a testa, ma il miglior marcatore del match è il britannico Hesson con 18 punti.

GERMANIA 92 – 82 BOSNIA-ERZEGOVINA

Guardando i realizzatori di giornata sembrerebbe la giornata della Bosnia, 30 punti Musa e 21 punti Nurkic. Ma il risultato finale premia la Germania che, pur soffrendo, conquista la vittoria 92-82. Cinque giocatori in doppia cifra, Schroder 19 punti e 9 assist e un terzo quarto da 28-11 per il secondo successo consecutivo dei teutonici all’Europeo.

BULGARIA 87 – 101 TURCHIA

La Turchia mette in piedi uno show offensivo, sfonda quota 100 punti e dopo due quarti in sostanziale pareggio ha la meglio sulla Bulgaria. Il finale è 87-101 in favore dei ragazzi di Ataman, con 25 punti e 8 rimbalzi di Cedi Osman. Nonostante la sconfitta da segnalare la prestazione di Aleksandar Vezenkov, autore di 28 punti e 15 rimbalzi.

ESTONIA 73 – 74 UCRAINA

Al Forum di Assago gara al cardiopalma tra Estonia ed Ucraina. A tre minuti dalla fine Kotsar fa 1/2 ai liberi e porta l’Estonia avanti 73-70. L’Ucraina ci crede, realizza il canestro del -1 con Herun e a 55 secondi dalla fine mette il naso avanti 73-74 con Sydorov. L’Estonia sbaglia tutto quello che può sbagliare, non segna più e perde nonostante sia stata per lunghi tratti in vantaggio.

REPUBBLICA CECA 68 – 81 SERBIA

Alla Serbia bastano i primi due quarti per regolare la pratica Repubblica Ceca, con l’81-68 finale frutto di un secondo tempo in cui Jokic (18 punti e 11 rimbalzi) e compagni si sono limitati a controllare. Hruban e Krejci i migliori per i cechi, ma la Serbia è nettamente superiore e vince la seconda gara dopo aver travolto l’Olanda.

GEORGIA 64 – 90 SPAGNA

La Spagna vince come da pronostico contro la Georgia 94-60 e continua il percorso netto in questo Europeo. Nessuna individualità, una coralità importante in cui Willy Hernangomez è il top scorer con 14 punti. La Georgia fa quello che può, trova in Mamukelashvili (10 punti e 9 rimbalzi) il migliore dei suoi ma non può mettere in difficoltà la corazzata di Scariolo.

UNGHERIA 88 – 103 SLOVENIA

20 punti, 7 rimbalzi e 7 assist in meno di venti minuti. Luka Doncic incide nonostante aver giocato meno di metà partita e permette ai suoi di superare 103-88 l’Ungheria. Gara praticamente chiusa nel terzo quarto e ungheresi che riescono a limitare i danni nell’ultimo periodo, quando la Slovenia ha cominciato a rifiatare già in prospettiva prossima partita.

OLANDA 67 – 74 ISRAELE

Vittoria a sorpresa di Israele che rimonta otto punti all’Olanda nel secondo tempo e nel finale di gara allunga in modo decisivo. Gli olandesi sprecano tanto nel terzo periodo e arrivano a corto di fiato nei minuti finali, non trovando le energie per reagire all’allungo di Israele al 38′. Finisce 67-74, Deni Avdija top scorer con 21 punti.