FIBA EuroBasket Qualifiers: La Turchia è solamente Biberovic, Italia vince meritatamente a Pesaro all’esordio

0
Italia Turchia

Italia e Turchia inaugurano il girone di qualificazione al prossimo EuroBasket del 2025, girone in cui ci sono anche Ungheria ed Islanda.

QUINTETTO ITALIA: Spissu, Tonut, Procida, Ricci, Melli.

QUINTETTO TURCHIA: Sipahi, Biberovic, Tuncer, Osmani, Sanli.

Equilibrio in questo inizio di gara con un Nicolò Melli molto cercato e ispirato. Il capitano azzurro segna dalla lunga distanza e nel pitturato con la sua solita grande intelligenza cestistica. L’equilibrio è rotto da Tarik Biberovic. La guardia del Fenerbahçe, neonaturalizzato per i turchi, è autore di un primo quarto pauroso in cui conferma il suo gran momento e la sua ottima stagione sin qui. Marco Spissu segna ed è bravo a trovare i compagni per la rimonta azzurra. Rimonta che avviene definitivamente con l’ingresso dalla panchina di Alessandro Pajola, eccezionale in fase difensiva. La tripla di un super Biberovic vale il 24-24 dopo 10 minuti di gioco.

Non solo Pajola ma anche un ottimo Achille Polonara per gli azzurri che provano la fuga, complice anche le numerose palle perse della Turchia. Gli azzurri giocano meglio di una Turchia aggrappata al talento di Biberovic. Ataman ha tantissimo dal giocatore del Fenerbahçe e pochissimo dal resto del roster. L’Italia ha in Melli il super protagonista di questo primo tempo, chiuso a 17 punti, ma ha anche un buon apporto da parte di Mannion, Procida oltre ad un solido Polonara. Importante vantaggio per i ragazzi di Pozzecco, all’intervallo sul +11.

L’Italia continua a gestire un vantaggio sulla doppia cifra, ma mai sferrando il pugno del KO definitivo. La panchina azzurra fa la differenza, con un buon apporto da parte di tutti i giocatori chiamati in causa ma da segnalare è un Procida attivissimo. Il giocatore dell’Alba Berlino va forte a rimbalzo e a livello di atletismo dimostra di essere una spanna superiore a tutti. La Turchia soffre, sempre aggrappata al talento di Biberovic, ma ha anche una reazione da parte di Sanli e Saybir. +12 per l’Italia sulla Turchia a 10 minuti dal termine.

Dopo un inizio soft, gli azzurri piazzano un altro parziale che sembra essere decisivo arrivando anche a +15. Le rotazioni azzurre sono nettamente superiori a quella di una Turchia che non riesce ad avere molto dalla sua panchina, se non con le triple di Melih Mahmutoglu. L’Italia alza il piede dall’acceleratore troppo presto e l’ennesima tripla del capitano del Fenerbahçe vale il -6 a 2 minuti abbondanti dal termine. Con qualche spettro nel finale, ci pensa Marco Spissu a sigillare la vittoria, meritata per l’Italia contro una Turchia inferiore che però lotta sino al finale.

ITALIA – TURCHIA 87-80 (24-24, 26-15, 18-17, 19-21)

MVP BasketInside: N.Melli

ITALIA: Melli 17, Petrucelli 2, Procida 7, Ricci 11, Tonut 12, Flaccadori, Mannion 10, Pajola 5, Polonara 9, Severini, Spissu 12, Tessitori 2.

TURCHIA: Biberovic 27, Mahmutoglu 14, Sanli 10, Saybir 7, Sipahi 11, Hazer 2, Kabaca 1, Osmani 4, Tuncer 3, Ugurlu, Ulubay 1, Yilmaz.

LA GALLERY DEL MATCH A CURA DI DANIELE COLLOVA’

Italia