FIBA Europe: anche le qualificazioni all’Europeo femminile in “bolle”

Le ‘bolle’ saranno giocate con o senza spettatori, in base alle restrizioni dei governi locali su questa materia.

di La Redazione
Il FIBA Europe Board ha deciso che le finestre di novembre 2020 e febbraio 2021 per la qualificazione a FIBA Women’s EuroBasket 2021 si svolgeranno in “bolle”.
Nel 9° meeting del periodo 2019-2023, tenutosi via videoconferenza, il Board ha anche discusso dei criteri di scelta dei paesi che ospiteranno le “bolle” nelle qualificazioni a FIBA EuroBasket 2022, a seguito della decisione presa dal FIBA Executive Committee la scorsa settimana.
Le “bolle”, sia per le qualificazioni maschili che femminili, saranno composte dalle squadre di un gruppo (quattro o tre per alcuni dei gironi della femminile). Se non ci sarà nessun paese candidato come ospitante per un gruppo, allora le partite di questo gruppo verranno giocate in una delle “bolle” esistenti. Gli stessi principi si applicheranno anche ai gruppi delle pre-qualificazioni alla FIBA Basketball World Cup 2023, messe a calendario nelle stesse finestre.
Il criterio più rilevante nella scelta del paese ospitante saranno le garanzie di salute e di viaggio, ed il rispetto dei protocolli di salute di FIBA – che includono i test e le entrate controllate in un ambiente sicuro nella città della competizione. La preferenza sarà data alle candidature provenienti dalle nazioni che devono giocare due partite casalinghe nella stessa finestra.
Le “bolle” saranno giocate con o senza spettatori, in base alle restrizioni dei governi locali su questa materia.
La candidature per le “bolle”, maschili e femminili, saranno discusse e confermate durante il prossimo Board meeting che avverrà il giorno 8 ottobre 2020.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy