L’Arcanthea sconfitta nel finale a Castelletto Ticino

0

Non bastano trenta minuti di altissima qualità per espugnare il PalAmico di Castelletto sopra Ticino. Per l’Arcanthea infatti la vittoria sfuma nel finale dopo che la squadra era sempre stata avanti pescando ottime percentuali e un atteggiamento eccezionale da parte di tutti, specialmente per quanto riguarda l’atteggiamento difensivo. Peccato per il risultato finale, con 23 falli fischiati ai lucchesi contro i padroni di casa e un ultimo quarto in cui i biancorossi hanno incassato un parziale di 22-8 ma sono andati in bonus dopo appena 4 minuti di partita mentre la Sbs era ancora a zero.

Ma di buono dalla trasferta di Castelletto c’è da prendere quello che si è visto nella prima parte dell’incontro con il duo Banti-Parente che ha fatto spellare le mani a tutti i lucchesi che sono saliti in Piemonte. 8-17 dopo 5 minuti e che poi si trasforma addirittura in 10-24 grazie a una tripla di Santarossa. Lucca continua a macinare gioco e il massimo vantaggio arriva con una tripla di Barsanti in avvio di secondo quarto (15-31), poi l’Arcanthea riesce a gestire i tentativi di rientro dei padroni di casa affidandosi sempre alla premiata coppia Parente-Banti e ai canestri di Negri.

L’intervallo cambia un po’ l’inerzia con i padroni di casa che progressivamente limano lo svantaggio e rientrano fino a -6 (36-42) con una tripla di Simoncelli ma coach Russo si affida alla zona mentre poi un fallo tecnico fischiato a Pazzi ristabilisce le distanze (43-57). A quel punto però la macchina da canestro biancorossa s’inceppa, qualche fischio arbitrale sembra indirizzare l’incontro e la Sbs entra in ritmo pescando un Bolzonella decisivo e tiri liberi a disposizione . Il pareggio (59-59) arriva con Simoncelli dalla lunetta, poi i padroni di casa entrano in ritmo e riescono ad allungare fino al 66-60 che di fatto chiude l’incontro.

30 minuti perfetti non bastano a soddisfare coach Russo che però a fine gara è comunque contento per il comportamento della sua squadra. «Queste partite ci servono per migliorare e imparare a giocare anche questo tipo di incontri. Abbiamo avuto un atteggiamento importante prendendo il vantaggio facendo bene cose semplici. Mi spiace purtroppo che la nostra prestazione sia stata condizionata da alcune scelte arbitrali che a mio parere ci hanno penalizzato eccessivamente. Non mi piace questo tipo di comportamento nei confronti di una neopromossa».

Amareggiato anche il presidente Ugo Vincenzini: «La squadra mi è piaciuta molto nei primi tre quarti – commenta – peccato perché i primi minuti dell’ultima frazione ci hanno condizionato. L’arbitraggio invece non mi è piaciuto. Aldilà delle considerazioni su chi possa essere uscito favorito dai fischi, non mi sembra siano riusciti a mantenere un’equità di giudizio tale da non influire sull’esito dell’incontro. Di questo problema ne parleremo in federazione».

 

Sbs Castelletto – Arcanthea Lucca 71-65

 

SBS: Minoli ne, Bolzonella 25, Hidalgo ne, Feré ne, Simoncelli 11, Damiani 8, Pazzi 6, Sanguinetti, Ihedioha 8, Ranuzzi 13. All. Garelli

 

ARCANTHEA: Sorrentino, Bottioni, Crotta, Barsanti 5, Santarossa 12, Casagrande, Zanotti ne, Banti 18, Negri 16, Parente 14. All. Russo

 

ARBITRI: Belfiore di Napoli e Lestingi di Anzio (Rm)

 

NOTE: parziali 12-24, 29-39, 49-57, . Fallo tecnico alla panchina lucchese al 14’10”, a Pazzi al 26’33”, a Banti al 36’26”. Fallo antisportivo a Simoncelli al 39’53”.