FIBA World Cup, 17-32° posto: Markkanen ne mette 34, vittorie per Francia e Sud Sudan

0
Lauri Markkanen
FIBA World Cup

Oggi era la prima giornata di secondo turno per le “deluse” di questa FIBA World Cup. Le terze e quarte classificate di ogni girone al primo turno ora formano nuovi gruppi: da lì si creeranno le sfide ad eliminazione diretta per determinare le posizioni dal 17° al 32° posto.

Markkanen mostra finalmente di che pasta è fatto e con 34 punti (63% al tiro) stende la piccola Capo Verde dando il primo successo mondiale ai finlandesi, così come un altro NBA come Kyle Anderson – se preferite Li Kaier alla cinese – conduce la squadra di coach Djordjevic alla prima vittoria. Il Messico si sblocca dopo le tre bruttissime prime uscite e batte i neozelandesi, mentre l’ex NBA Omari Spellman porta la prima gioia al Libano. Watanabe guida i giapponesi al successo in rimonta sul Venezuela, mentre risulta tutto facile per il Sud Sudan sulle Filippine: da segnalare la tripla doppia sfiorata da Carlik Jones con 17 punti, 9 rimbalzi e 14 assist. La Giordania e l’Iran restano ancora a secco (loro due, più Filippine e Venezuela sono le uniche rimaste a zero) dopo aver perso piuttosto nettamente contro Egitto e Francia.

CAPO VERDE – FINLANDIA 77-100 (Almeida 17, Correia 15; Markkanen 34, Little 10)

ANGOLA – CINA 76-83 (Dundao 17, Fernando 16; Li 17, Hu 16)

NUOVA ZELANDA – MESSICO 100-108 (Te Rangi 32, Ili 18; Cruz 27, Ibarra 16)

COSTA D’AVORIO – LIBANO 84-94 (Dally 21, Tape 15; Spellman 25, El Darwich 12)

GIAPPONE – VENEZUELA 86-77 (Hiejima 23, Watanabe 21; Sojo 20, Colmenares 17)

SUD SUDAN – FILIPPINE 87-68 (Jones 17, Deng 13; Clarkson 24, Ramos 20)

EGITTO – GIORDANIA 85-69 (Amin 20, Marei 20; Bzai 18, Dwairi 17)

FRANCIA – IRAN 82-55 (Okobo 13, De Colo 12; Yakhchali 11, Mirzaei 11)