FIBA World Cup: Reaves guida gli Stati Uniti, Grecia spazzata via

0
Austin Reaves, Stati Uniti | FIBA

Seconda giornata di FIBA World Cup per la Grecia orfana di Giannis Antetokounmpo e i giovani Stati Uniti di un inedito Paolo Banchero impiegato da 5. Entrambe le squadre hanno regolato nella prima giornata le dirette avversarie: la Grecia senza particolari patemi contro il Libano e gli Stati Uniti con qualche pensiero in più contro una stoica Nuova Zelanda. Oggi, ore 14:40 italiane, le grandi favorite del Gruppo C del Mondiale si daranno battaglia per la supremazia del girone.

Quintetto Grecia: Walkup, Papagiannis, Papanikolaou, Antetokounmpo T., Chatzidakis

Quintetto Stati Uniti: Bridges, Ingram, Edwars, Brunson, Jackson Jr

GRECIA – STATI UNITI 81-109 (19-23; 18-27; 19-29; 25-30)

Inizio a rilento per gli uomini di Steve Kerr: la Grecia effettua subito un cambio (Lountzis per Chatzidakis, cambio non autorizzato prima della palla a due) e piazza un + 4, ma gli Stati Uniti rientrano in partita con Jackson Jr. Gli Stati Uniti iniziano a macinare punti grazie a Brunson e Bridges a cui risponde un ispiratissimo Papagiannis (11 punti nel primo quarto). A 5 minuti dalla fine lo score recita 10-14 per gli Stati Uniti, che dopo una tripla di Brunson e un canestro di Edwards effettuano i cambi. Anche la Grecia fa girare gli effettivi. Tuttavia, la storia non cambia e i nuovi entrati di Team USA chiudono il primo quarto 19-23. Grande protagonista Jackson Jr. che, oltre a 5 punti, mette a referto due stoppate consecutive incredibili.

Nel secondo quarto i giovani degli Stati Uniti fanno la differenza. Banchero e Reaves (6 e 4 punti rispettivamente) guidano i loro e rispondono botta su botta a Papapetrou e Larentzakis. Dopo un faccia a faccia tra Haliburton e i greci a seguito di un fallo, Team USA inizia lo show e apre un break di 13-0 che sembra indirizzare la partita verso i ragazzi di Steve Kerr. Dopo una serie di liberi (a fine primo tempo sono 18/18 per gli americani), chasedown e schiacciate spettacolari, gli Stati Uniti subiscono un 7-0 della Grecia, guidata dal duo Papaniklaou e Papagiannis. Tuttavia, i greci non si avvicinano mai davvero al pareggio e subiscono il talento dei titolari americani, che amministrano e chiudono il secondo quarto 37-50. Papagiannis chiude a 15 punti con il 70% dal campo.

Grecia-USA | FIBA

Il terzo quarto si apre con due punti di Edwards a cui risponde Papanikolaou, ma dopo 4 liberi sbagliati da Thanasis Antetokounmpo gli Stati Uniti aprono un break di 10 punti. Con un bel divario tra i due team, la Grecia si limita a rispondere botta su botta alle incursioni di Edwards e Brunson, ma a 3 minuti dalla fine Team USA si trova a +20 sugli avversari. A un 4-0 USA firmato Banchero e Reaves, la Grecia risponde con un contro-break ma, dopo una tripla di Reaves e contro-risposta di Papapetrou, è chiaro che gli ellenici stiano già pensando alla prossima partita e perdono malamente un pallone per 2 punti facili di Hart. Il terzo periodo si chiude sul 56-79 in favore della squadra di coach Kerr.

Nel quarto quarto la Grecia trova la forza di reagire al divario aperto dagli Stati Uniti. Portis e Reaves controbattono un Rogkavopoulos da 8 punti nel solo ultimo periodo. Team USA gioca ormai sul velluto e regala sprazzi di show, con triple, schiacciate e passaggi dietro alla schiena. Il 9-0 con cui gli Stati Uniti allungano il divario viene interrotto dai primi due punti di Thanasis Antetokounmpo, ma ci pensa Kessler con una schiacciata di potenza a rimettere a posto i greci. A 3 minuti dal termine il tabellino recita 76-103 a favore degli statunitensi. Altro break a stelle e strisce (6-0 e tiro libero sbagliato da Kessler), con due palle perse dalla Grecia che permettono ad Haliburton e Portis di inchiodare in campo aperto. Negli ultimi scampoli di partita la Grecia tenta di diminuire il divario, ma gli Stati Uniti controllano in scioltezza e chiudono sull’81 a 109.

Tabellino

Grecia: Antetokounmpo T. 2, Bochoridis 8, Chatzidakis, Larentzakis 7, Lountzis 4, Mitoglou, Moraitis 3, Papagiannis 17, Papanikolaou 8, Papapetrou 9, Rogkavopoulos 14, Walkup 9. Coach: D. Itoudis

Stati Uniti: Banchero 8, Bridges 9, Brunson 13, Edwars 13, Haliburton 9, Hart 6, Ingram 5, Jackson Jr 9, Johnson 8, Kessler 4, Portis 10, Reaves 15. Coach: S. Kerr