#FIBAWC, 6°giornata: il recap della prima fascia

#FIBAWC, 6°giornata: il recap della prima fascia

Primo squillo del Canada, il Brasile cala il tris. Vincono anche Germania e Turchia.

di Gaetano Cantarero

Canada-Senegal 82-60 (11-22, 33-32, 59-47)

Si chiude con una vittoria la prima fase del Mondiale del Canada. La nazionale di Nurse, già eliminata dal tabellone principale, supera con agilità 82-60 il Senegal e si assicura il terzo posto nel girone H, con i 24 punti in poco meno di trenta minuti messi a referto da Cory Joseph. La compagine africana, dal canto suo, prova ad imporre il proprio ritmo nel primo quarto, sfruttando le distrazioni canadesi per provare un allungo e arrivare alla fine del quarto d’apertura in vantaggio di 11. Già dal secondo periodo, però, il Canada aumenta i giri del motore, si fa trovare pronto in fase realizzativa e completa la rimonta prima dell’intervallo lungo, 33-32. Nel secondo tempo la gara è a senso unico, Nurse fa ruotare i suoi, regala minuti a tutta la panchina e ottiene il primo successo nella manifestazione, con il +22 finale, sul 82-60. Da segnalare nel Senegal l’ottima prestazione di Maurice Ndour, autore di 9 punti e 12 rimbalzi.

Canada: Birch 6, Ejim 11, Heslip 6, Joseph 24, Kajami-Keane 3, Klassen 2, Morgan 3, Nembhard 5, Pangos 13, Scrubb T. 1, Scrubb P. 3, Wiltjer 5.

Senegal: Sambe 10, M.Faye 14, Dalmeida 7, Toure 5, Ndiaye 3, Y. Ndoye 7, Thiam 4, I.Faye, Ndour 9, Diop, Gueye, M. Ndoye 1.

Brasile-Montenegro 84-73 (19-20, 43-38, 66-54)

Percorso netto per il Brasile nella prima fase del Mondiale cinese. Dopo Nuova Zelanda e Grecia, cade anche il Montenegro ai piedi dei veterani sudamericani che riescono ad imporsi 84-73, controllando praticamente 3/4 di gara. La spinta principale arriva da Huertas, 16 punti e 6 assist, e da Cristiano Felicio, che mette a referto 14 punti e 8 rimbalzi, mentre rimane a secco Bruno Caboclo che fa registrare uno 0 su 4 dal campo. Al Montenegro non basta l’ottima prestazione dell’ex Reggiana Derek Needham, 16 punti e 10 assist, che aveva fatto ben sperare la nazionale guidata da Mitrovic soprattutto nel primo quarto, chiuso addirittura avanti di 1.

Brasile: Barbosa 8, Benite 9, Caboclo, Felicio 14, Garcia 11, Huertas 16, Lima, Louzada 2, Luz 2, Mateus, Sousa 13, Varejao 9.

Montenegro: Su.Sehovic 3, Bjelica 9, Se.Sehovic 3, A.Popovic 5, Radovic 2, Dubljevic 10, Vucevic 8, Todorovic 1, Ivanovic, P.Popovic 10, Needham 16, Radoncic 6.

Germania-Giordania 96-62 (28-17, 48-36, 66-49)

Vittoria larga ma inutile per la Germania che riesce a trovare la prima W del suo Mondiale all’ultima gara della prima fase a gironi contro la Giordania. Troppo superiore la nazionale tedesca per la squadra allenata da Stiebing che non entra praticamente mai in partita e si fa travolgere nel quarto finale, chiudendo sotto di 36, 96-62. Per la Germania è Kleber il maggior realizzatore, con 18 punti all’attivo, mentre arriva la doppia doppia per Dennis Schroder, autore di 10 punti e 11 rimbalzi. Nella Giordania tre giocatori in doppia cifra, con Al Dwairi che mette a referto 17 punti e 8 rimbalzi.

Germania: Benzing 3, Giffey, Kleber 18, Barthel 13, Zipser 12, Theis 7, Akpinar 7, Lo 7, Voigtmann 7, Schröder 10, Obst 6, Thiemann 5.

Giordania: Al Dwairi 17, Tucker, Abbas 4, Ibrahim 11, Alawadi 3, Abdeen 2, Alhamarsheh 3, Abu Hawwas 2, Abuwazaneh, Al Dasuqi, Hussein 4, Obeid 2, Tucker 14

Turchia-Repubblica Ceca 76-91 (16-22, 35-43, 60-66)

La pallacanestro è uno sport meraviglioso ma spesso anche molto crudele. La Turchia che è arrivata a pochi centesimi di secondo dal battere gli Stati Uniti, paga lo scotto psicologico dei liberi Middleton e cade anche contro la Repubblica Ceca, finendo dunque eliminata dalla seconda fase della competizione. Va avanti, invece, la Repubblica Ceca, che ha controllato bene la prima parte di gara, ha resistito al tentativo di rimonta turco del terzo quarto e ha messo il break decisivo ad inizio ultimo periodo con la Turchia che si è ritrovata dal -3 al -11 in poco più di due minuti di gioco. A Shangai, dunque, si spengono le speranze della squadra di Sarica, con la Repubblica Ceca che vince 76-91.

Turchia: Ilyasova 6, Mahmutoglu 14, Erden 8, Aran, Aslan, Balbay, Osman 24, Korkmaz 16, Tuncer, Birsen 2, Sanli 1, Wilbekin 5

Repubblica Ceca: Pumprla 2, Sirina, Palyza, Hruban 18, Satoransky 11, Vyoral, Schilb 8, Balvín 17, Bohacik 15, Kriz 2, Auda 16, Peterka 2.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy