#FIBAWC, Gruppo H: Australia, dominio e blackout. Vittoria larga ma sofferta contro il Canada

#FIBAWC, Gruppo H: Australia, dominio e blackout. Vittoria larga ma sofferta contro il Canada

Partita dai mille colpi di scena. L’Australia la porta a casa con grande sofferenza, al Canada non basta un tentativo di rimonta pazzesco.

di Gaetano Cantarero

Si apre con un successo il mondiale dell’Australia di Andrej Lemanis che riesce a battere il Canada con 16 punti di scarto in un match complicatissimo e pieno di ribaltoni. I Boomers dominano il primo tempo, controllano il vantaggio e chiudono il primo tempo sul +12, 40-52, con un’ottima prestazione di Dellavedova e Landale. Nel terzo quarto rimonta pazzesca dei canadesi guidata da Birch e Joseph, grazie alla quale i ragazzi di Nurse chiudono il parziale in vantaggio di 1, con 37 punti realizzato nel periodo. La faticosa rimonta, però, costa caro al Canada che crolla nell’ultimo parziale e permette ai Boomers di dilagare fino al 92-108 finale. Matthew Dellavedova guida il successo con 24 punti, 5 assist e 4 rimbalzi a referto.

Cronaca

Canada – Australia 92-108 (20-29; 40-52; 77-76)

Inizia al Dongguan Basketball Center il Mondiale di Canada e Australia. Match importante per le due nazionali che si ritrovano in un girone H complicatissimo insieme alla Lituania e al Senegal. La gara si apre con ritmi bassi, gli australiani tengono bene in fase difensiva ma le realizzazioni stentano ad arrivare. Bogut porta la squadra oceanica sul +5, con il Canada che riesce senza difficoltà a rimanere a contatto. Al 7′ arriva il primo strappo del match, con Mills e Landale per il 6-0 di parziale. I ragazzi di Nick Nurse reagiscono e si rifanno subito sotto, con la tripla di Ejim che vale il -4. Negli ultimi trenta secondi del quarto, però, l’Australia piazza un nuovo break da 5-0 e chiude i primi dieci minuti di gioco sul +9, 29-20.

Nei primi due minuti del secondo quarto è Cory Joseph a suonare la carica per il Canada, dall’altra parte Dellavedova e Mills tengono l’Australia avanti, con la schiacciata al 14′  di Bogut servito da Joe Ingles che regala il +11, sul 28-39, alla nazionale oceanica. Il match si gioca a ritmi non troppo alti, l’Australia sembra voler controllare l’incontro e il Canada ripete gli errori nel finale di quarto, come già avvenuto nel primo, permettendo a Mills e Baynes di allungare fino al 40-52 con cui le squadre tornano negli spogliatoi per l’intervallo.

Al rientro dalla pausa lunga il Canada sembra trasformato, nei primi due minuti infila un parziale da 9-0 con l’Australia che mette a referto tre tiri sbagliati e tre palle perse. Al 23′ è Matthew Dellavedova a scuotere i suoi con la tripla che vale i primi punti del terzo quarto per i ragazzi di Lemanis. I canadesi, però, sono in fiducia e continuano a macinare punti con Joseph e Pangos che si regalano il primo vantaggio sul 58-55. La partita diventa bellissima, Dellavedova e Goulding tornano a segnare, al 27′ Birch schiaccia e porta i suoi sul 67-63. Il Canada deve rifiatare, l’Australia ne approfitta per tornare avanti, ma la tripla di Thomas Scrubb chiude il terzo quarto con i nordamericani avanti 77-76.

L’apertura dell’ultimo quarto è di marca australiana, il Canada appare stanco per via di una rimonta faticosissima, e i Boomers piazza un parziale di 8-0 che vale il 77-84 al 33′. I nordamericani tornano a segnare con il canestro di Cory Joseph, ma due triple di Dellavedova e la realizzazione di Bogut spingono gli australiani sul +13 a sei minuti dalla fine. Il Canada crolla totalmente, il dispendio fisico viene pagato a caro prezzo dalla squadra di Nurse che non riesce più a difendere e viene affossata sotto i colpi dei Boomers. L’Australia sfonda la quota 100, arriva addirittura sul +21, e permette anche alle riserve di vedere il campo. Il match si chiude con 16 punti di vantaggio per i Boomers, 92-108, che mettono così in bacheca un successo importantissimo per la qualificazione alla seconda fase. Al Canada, invece, non basta una prestazione piena di orgoglio guidata da Joseph e Birch.

Canada: Joseph 16, Pangos 14, Kajami-Keane, Heslip 8, Scrubb  P. 9, Nembhard, Ejim 9, Scrubb T. 8, Wiltjer 6, Morgan, Birch 18, Klassen 4

Australia: Barlow, Baynes 10, Bogut 12, Creek 2, Dellavedova 24, Gliddon, Goulding 16, Ingles 13, Kay 8, Landale 8, Mills 15, Sobey

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy