#FIBAWC, Gruppo J: Spagna più cinica e lucida nel finale, Italia eliminata

#FIBAWC, Gruppo J: Spagna più cinica e lucida nel finale, Italia eliminata

Azzurri sconfitti ed eliminati, la Spagna vola ai quarti.

di Daniele Tagliabue, @Danyboy1991

Così fa male, malissimo. Azzurri eliminati, Spagna e Serbia ai quarti di finale. Trentasette minuti ad armi pari, poi nel finale la formazione di Sacchetti non trova più la via del canestro al contrario sale in cattedra tutta la lucidità degli spagnoli che azzannano la partita e trovano i due punti che valgono il passaggio alla fase successiva. Per la squadra di Sacchetti rammarico infinito contro una Spagna battibile e non certamente nella sua miglior prova, in una gara giocata più sui nostri ritmi e un punteggio basso che ci ha visto spesso al comando. Superbo Biligha (6pt+5rb e una prova immensa ad annullare Gasol), immenso il solito Gallinari (15 pt, top scorer dei nostri) e menzione che merita anche Datome, tra gli ultimi a mollare. Male Belinelli, incapace in fase realizzativa e protagonista in negativo nel finale.

Spagna: Rubio-Fernandez-Claver-Hernangomez-Gasol
Italia: Hackett-Belinelli-Gallinari-Datome-Biligha

BILIGHA+GALLINARI, ITALIA AL COMANDO –Partono subito forte gli azzurri con Gallinari e Datome protagonisti del 2-7 iniziale. Biligha si sblocca e insacca il più sette. Rubio prova a frenare la nazionale di Sacchetti ma un sontuoso Gallinari scrive il più otto obbligando Scariolo a metter subito in campo Llull. La trama non cambia con gli spagnoli costretti a chiamare minuto di sospensione. Ed è una pausa che fa bene, perchè al rientro cambia la difesa e salgono le percentuali offensive, con Llull che si prende la squadra sulle spalle trascinandola fino al meno tre, che porta questa volta Sacchetti al timeout. Il finale di quarto però è ancora a nostro sfavore, con LLull a dominare in campo archiviando la prima contesa sul 18-18. Nella seconda frazione si vive di equilibrio, con Datome da una parte a Hernangomez dall’altra a rispondersi colpo su colpo. Fernandez regala il primo vantaggio di giornata alla Spagna (25-24) mentre è Ribas a sparare la bomba che vale due possessi di margine. Serve così la classe e il talento di Gentile per sbloccare l’attacco azzurro fermo da oltre tre minuti. Finale di quarto tutto di marca Gallinari, con il punteggio che dice 30-31 dopo venti minuti.

FINALE AMARO, SPAGNA AI QUARTI- Dopo la pausa lunga, la formazione di Scariolo parte subito forte mettendo il naso avanti ma l’Italia regge l’urto con Datome a tenerci in scia sul 40-36. E’ ancora il capitano azzurro a salire in cattedra con il canestro del meno tre, mentre Biligha continua nella sua straordinaria prova difensiva su Gasol. Rubio prova a scavaree nuovamente il solco con un 2+1 che vale il 46-38. Della Valle smuove il tabellino degli azzurri, ma è ancora un immenso Danilo Gallinari a trovare la magata che ci riporta a meno quattro. Della Valle in contropiede sigla il meno due, Scariolo è così obbligato a chiamare timeout. Al rientro break immediato di 4-0 della Spagna, ma Hackett replica dall’arco trovando i primi punti del suo match con gli azzurri che a dieci dal termine sono incollati alla partita, con la Spagna al comando 50-48. Belinelli apre gli ultimi dieci e decisivi minuti con il canestro del pari, mentre l’1/2 di Gentile ci rimette avanti. Hernangomez replica dalla linea della carità ma Biligha da sotto converte il 52-53. La partita sale di nervi, con entrambe le squadre bloccate. Serve così tutta la classe di Gallinari per trovare la bomba che ci manda a più quattro, a sul 52-56. La Spagna però è cinica e in un amen impatta, con Gasol che manda a inchiodare Claver per il 56-56. Belinelli con l’ennesima forzatura da il via al contropiede spagnolo, Rubio ringrazia e sorpassa. L’Italia spreca l’ennesimo attacco e i liberi di Rubio ci spingono a meno quattro mentre Sacchetti decide di andare con il quintetto piccolo, levando Biligha per Gentile. Gasol trova il più sei a un minuto dal termine che sa tanto di titoli di coda, ma l’ennesima palla persa di un dannoso Belinelli affossa definitivamente gli azzurri. I liberi finali servono solo a sancire il punteggio finale: la Spagna vince 67-60.

MVP BASKETINSIDE.COM: Hernangomez
SPAGNA ITALIA 67 60

Spagna: Beiran ne, Claver 7, Colom ne, Fernandez 5, Gasol 2, Hernangomez 16, Geuer 4, Llull 11, Oriola 2, Rabaseda ne, Ribas 5, Rubio 15. All.Scariolo
Italia: Abass ne, Belinelli 7, Biligha 6, Brooks 1, Datome 12, Della Valle 6, Filloy ne, Gallinari 15, Gentile 7, Hackett 5, Tessitori 1, Vitali. All.Sacchetti

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy