#FIBAWC, QF2 – Ricky Rubio nella storia! Spagna senza problemi sulla Polonia ed è semifinale

#FIBAWC, QF2 – Ricky Rubio nella storia! Spagna senza problemi sulla Polonia ed è semifinale

Ricky Rubio diventa primo assistman della storia dei Mondiali. Gli uomini di Scariolo gestiscono la partita e vincono senza problemi su una Polonia che combatte fino alla fine.

di Matteo Andreani, @matty_vanpersie

Compito più agevole, almeno sulla carta, per la Spagna di Scariolo contro la Polonia, ma il primo quarto di finale tra Argentina e Serbia insegna che i pronostici non sempre sono rispettati.

Primo quarto che inizia a ritmi blandi. La Polonia non è forse bellissima da vedere, ma sicuramente efficace. La Spagna inizia gestendo il ritmo e con un Ricky Rubio protagonista indiscusso dei primi 10 minuti di gioco. Il neo playmaker dei Phoenix Suns segna 8 punti sfruttando le attenzioni della difesa polacca sui suoi compagni. Nel secondo quarto si ripete il copione ma con un protagonista diverso. Juancho Hernangomez, come già visto con Italia e Serbia, si accende e inizia a segnare a ripetizione. In un amen, l’ala dei Denver Nuggets segna 14 punti per il primo vero tentativo di fuga degli uomini di Scariolo. Tentativo che viene respinto da AJ Slaughter e Adam Waczynski, i quali in uscita dal timeout riavvicinano i polacchi nei minuti conclusivi del secondo quarto.

Nella ripresa non cambia il film della partita. Spagna avanti nel punteggio, sempre flirtando con la doppia cifra di vantaggio, e Polonia ad inseguire. I polacchi non ci stanno a fare le comparse e rimangono attaccati alla partita, costringendo Scariolo ad un paio di timeout. Rudy Fernandez è la solita garanzia di qualità ed esecuzione offensiva per la Spagna, ben aiutato da un ottimo Willy Hernangomez sotto canestro. Tante risorse per gli spagnoli e rotazioni di prima qualità. La Polonia nell’ultimo quarto tenta nuovamente il rientro, con una generosità immensa. AJ Slaughter, neo acquisto del Betis Siviglia, dimostra di saper far male alle difese che parlano spagnolo, con già 19 punti a referto. L’intelligenza tattica di Marc Gasol è fondamentale ed indispensabile per questa Spagna. Il campione NBA con i Raptors non segna poco, ma è il centro dell’attacco spagnolo e non fa mai la scelta sbagliata. Le triple di Ricky Rubio nel finale chiudono ogni tentativo di rimonta polacco. Il playmaker iberico entra nella storia della competizione, diventando il maggiore assistman della storia dei Mondiali sorpassando un certo Pablo Prigioni. É semifinale per la Spagna, che attende la vincente di Australia-Repubblica Ceca e non ha minima intenzione di fermare qui il suo cammino Mondiale.

 

SPAGNA – POLONIA 90-78 (22-18, 24-23, 21-17)

MVP BasketInside: Ricky Rubio

Spagna: Fernandez 16, Gasol 10, Colom, Llull 4, Claver 6, Ribas 1, Beiran, Rubio 19 (9 assist), Rabaseda, Oriola 2, W.Hernangomez 18, J. Hernangomez 14.

Polonia: Koszarek 3, Hrycaniuk 8, Cel 3, Kulig 10, Gruszecki, Laczynski, Waczynski 15, Sokolowski 11, Ponitka 9 (11 rimbalzi), AJ Slaughter 19, Olejniczak, Balcerowski.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy