Il pagellone dei Mondiali

0

[tps_title]4 – Tifosi cinesi[/tps_title]

https://sports.inquirer.net

Probabilmente a causa della distanza dalle principali patrie cestistiche (Europa, America e Australia sono tutte ad almeno una dozzina di ore di volo dalla Cina), i palazzetti dei Mondiali ci Cina 2019 pullulavano per lo più di tifosi locali. Peccato che il basket in Cina sia ancora ai primi passi (lo dimostra la figuraccia della Nazionale cinese, finita 24° e capace di battere solo Costa d’Avorio e Corea del Sud), e che la cultura cestistica degli asiatici non sia tanto migliore. Per fare solo due esempi: a ogni singolo tocco di pallone di Jokic partiva un’autentica ovazione come se avesse segnato la tripla della vittoria in finale, mentre quando la boccia arrivava a Bogut, scattavano gli ululati di disapprovazione (l’australiano aveva ironizzato su Twitter a proposito di un nuotatore cinese).
Per lo meno ci siamo risparmiati Serbia-Australia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here