Mondiali, Girone B: Croazia dopo un Overtime, Filippine leggendaria

0

http://upload.wikimedia.org
CROAZIA-FILIPPINE 81-78 (23-9, 37-31, 57-49, 71-71)
Doveva essere tutto molto semplice per la Croazia che invece ha dovuto usufruire di un Overtime per avere la meglio di una nazionale Filippina che ha lottato con le unghie e con i denti, meritando l’applauso di tutte le persone presenti al palazzetto. Un vero e proprio spot per il Basket.
Quando le due squadre entrano in campo, ciò che subito risalta più agli occhi degli spettatori è la differenza di altezza media: l’avvio Filippino è timido, il pallone viene appoggiato costantemente nelle mani di Blatche che gioca di catch and shoot. Al contrario, Repesa ordina di giocare 4 basso in continuazione con Saric e Tomic che vengono ripetutamente serviti in post basso, la differenza di talento è notevole e i biancorossi chiudono avanti di 14(23-9) la prima frazione di gioco. Il massacro sembra inevitabile, ma la panchina Filippina ed un Blatche rigenerato dopo un cattivo primo quarto soprattutto al tiro, permettono la rimonta agli asiatici che chiudono sotto 37-31 all’intervallo(addirittura 22 punti segnati nel secondo quarto). Strano a dirsi, ma vero, all’intervallo abbiamo una partita. Le Filippine sono in partita, e non è un caso. L’inizio di terzo quarto è in linea con il secondo ed il divario continua a ridursi sino addirittura al -4. Simon prende per mano i suoi in difficoltà visto il fragore di tutto il pubblico asiatico accorso al palazzetto, prima con una bomba poi con due bei pick e roll, ma il cuore Filippino è immenso, la tripla di William riporta le squadre a sole 3 lunghezze, prima del flop di William con conseguente tecnico e tripla successiva di Markota che sa tanto di boccata d’aria per una squadra in piena apnea. Fortunati, ma con merito: il 5-0 di fine quarto non ammazza la squadra inseguitrice che continua a predicare la propria pallacanestro tirando nei primi secondi dell’azione e affidandosi quasi ad ogni possesso all’NBA Blatche. La Croazia insiste col pick e roll centrale vista la (quasi) non difesa in aiuto dello stesso Blathce. A 6’dalla fine le Filippine sono ad un impronosticabile -6. Chan e Blatche guidano la squadra e a 2:40 dalla fine le Filippine sono avanti! Tutti via, ci pensa Simon: la guarda di Repesa prende un tiro fondamentale da 3 punti pareggiando i conti, ruba successivamente il pallone in difesa e Saric riporta i suoi avanti. William ripareggia i conti, e così a 35” dalla fine c’è un possesso per squadra. Simon con tutta calma prende un buon tiro in corsa fallendo però la realizzazione, dall’altro lato è Chan a provare la tripla della leggenda che però va corta sul primo ferro. Overtime. Le squadre son fredde e si segna poco, tutto favorisce le Filippine che non vogliono altro che rimanere a contatto nella partita. Blatche chiama, Tomic risponde. ad 1′ è 75-75. Bogdanovic va a prendersi un fallo ed è +2 Croazia a 30 dalla fine. Le speranze Filippine si chiudono sulla tripla corta di William, nonostante l’ultimissimo tentativo di Blatche.
Croazia: Bogdanovic 26, Simon 12, Saric 10
Filippine: Blatche 28, Chan 17, Pingris 10
CLASSIFICA GIRONE B
Croazia 2
Filippine 1
Grecia 0
Argentina 0
Senegal 0
Portorico 0