Mondiali, Girone D: il Messico prova a restare a contatto, ma poi la Slovenia dilaga

0

Fiba.com
SLOVENIA – MESSICO  89 – 68 (24-18; 22-19; 19-13; 24-18)
La Slovenia del fenomeno Goran Dragic, regolata l’Australia non senza difficoltà nella prima giornata, incontra un Messico che ha fatto vedere buone cose nel primo tempo contro la Lituania, per poi soccombere sotto il bombardamento dei baltici.
Palla a 2 vinta dal Messico, ma subito rubata da Zoran Dragic, che segnarapidamente  in sottomano. Dall’altra parte, il Messico pasticcia e perde palla. Questo è tutto sommato il microcosmo della partita, con la Slovenia che cerca di correre il più possibile e il Messico troppo confusionario in attacco. I centro americani sono addirittura costretti al timeout dopo soli 118 secondi dall’inizio, e segnano il primo canestro dopo 3 minuti e mezzo di gioco. Zoran e Goran Dragic, intanto, mettono a referto il +16 sloveno già a metà del primo quarto.
Usciti i fratelli sloveni, Paco Cruz suona la carica per i suoi e il Messico piazza un parziale di 16-2, tornando a contatto. Una magia del rientrante play dei Phoenix Suns chiude i primi 10 minuti sul 24-18.
In avvio di secondo quarto, partenza lampo del Messico che, trascinato da Ayon, si riporta in parità a quota 26. Ma è solo un fuoco di paglia.
Piuttosto che canestri e giocate spettacolari, fioccano palle perse e falli, e proprio i problemi di falli tengono Zoran Dragic e Gutierrez seduti a lungo.
La Slovenia prova a riprendere il controllo della gara e si porta sul 46-37 all’intervallo lungo.
Terzo periodo in cui i messicani riescono inizialmente a tener botta, ma poi vanno soubiscono troppo sotto i colpi dei soliti fratelli Dragic e di un ispirato Omic. Un paio di bombe di Balazic fissano il +15 sloveno dopo i primi 30 minuti e da lì in poi è accademia, per non dire beneficiata. Nell’ultimo periodo il Messico crolla psicologicamente e la Slovenia dilaga, lasciando preziosi minuti di riposo al suo leader Goran Dragic.
Il -21 finale è impietoso per i messicani, che hanno dimostrato anche oggi di non essere agnelli sacrificali del girone. La Slovenia invece viaggia a punteggio pieno dopo le prime 2 giornate, e si conferma brutto avversario da incontrare.
Slovenia: Z. Dragic 22, G. Dragic 18, Omic 12
Messico: Ayon 23, Cruz 13, Gutierrez 8
Classifica Girone D
Slovenia 4
Australia 3
Lituania 2
Angola 2
Sud Corea 2
Messico 2