Skourtopoulos, Coach Grecia: “Giannis Antetokounmpo non ha avuto il rispetto che si meritava dagli arbitri”

Skourtopoulos, Coach Grecia: “Giannis Antetokounmpo non ha avuto il rispetto che si meritava dagli arbitri”

Furioso il Coach greco nel post partita di Grecia – Repubblica Ceca, che ha visto i greci uscire dal Mondiale.

di Matteo Andreani, @matty_vanpersie

Tantissime polemiche per l’eliminazione della Grecia al secondo girone, eliminazione che non ha permesso ai greci di raggiungere i quarti di finale.

Se, come spesso accade in questi giorni, al centro di tutto ci sono gli arbitri, in questo clima di polemica c’è finito anche il Coach Thanasis Skourtopoulos.

Queste le sue parole oggi, dopo l’eliminazione per mano della Repubblica Ceca:

“Leggo costantemente commenti sul fatto che la Grecia non giochi in modo simile ai Bucks per aiutare Giannis. Il fatto è semplice, noi non siamo i Milwaukee Bucks. Dove gioca Giannis in NBA è una squadra ben strutturata con a centro di tutto Giannis Antetokounmpo. Qui abbiamo provato a fare lo stesso, ma la personalità dei giocatori a fianco di Giannis non ce lo ha permesso. Anche loro sono una parte molto importante della squadra, Giannis non può giocare solo. Sinceramente non so neanche come reagire a certi commenti…”

Poi prosegue:

“Giannis è stato per 40 giorni con noi. Ha un atteggiamento da campione, ma credo abbia subito uno stress troppo grande. Tutti volevano lui, dai fans ai media. Era la prima volta che giocava ai Mondiali con la Grecia e non ha avuto il tipo di rispetto che una superstar come lui deve avere, dagli organizzatori e soprattutto dagli arbitri. Abbiamo rivisto tante volte le partite e mancano tantissimi falli su di lui, è inaccettabile.”

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy