EuroBasket Women 2021 Qualifiers – Un’ottima Italia regola la Romania

Debutto convincente per coach Lardo sulla panchina azzurra. La Romania, priva di Walker, cede sotto i colpi di un’Italia convincente.

di Daniele Tagliabue, @Danyboy1991

Non sbaglia la “nuova” Italia versione Lino Lardo. Le azzurre regolano agevolmente la Romania, che priva di Ashley Walker non ha mai impensierito le nostre ragazze. Le azzurre sfruttano un grande avvio, con Pan subito on fire dalla lunga distanza. Carangelo e Attura si esaltano in difesa limitando alla grande Godri-Pau e se Zandalasini, trova sempre la giocata giusta nel momento ideale, la strada diventa facilmente in discesa. Nella ripresa ci pensano poi Cinili, Andrè e soprattutto Penna a ricacciare indietro i tentativi di rientro avversari, con l’Italia che amministra quanto costruito nei primi due quarti portando a casa un successo fondamentale in vista dell’incontro di Domenica contro la Repubblica Ceca.

Romania: Godri Padru, Irimia, Marginean, Sipos, Pavel
Italia: Carangelo, Pan, Zandalasini, Cinili, Bestagno

CRONACA – Portano il nome di Carangelo i primi due punti delle azzurre. Si sbloccano anche Zandalasini e Pan e in un amen è 0-10. Bestagno si iscrive a referto obbligando così la Romania al minuto di sospensione. Pavel sblocca il tabellino rumeno, ma Pan è una cecchina e risponde con terza e quarta tripla personale, firmando il 4-18. Pavel e Marginean provano a ricucire lo scarto (15-23), ma le ragazze di Lardo sono in controllo e dopo un quarto restano al comando sul 15-27. Nel secondo quarto Marginean e Ghizila suonano la carica con due tiri da tre punti, ma l’Italia risponde per le rime con Penna e Andrè a colpire per il 21-32 che porta le rumene a chiamare timeout. La trama però non cambia: ancora Penna e Andrè a segno, poi ci pensa Carangelo con le azzurre che toccano il 26-40. Lardo continua a ruotare le giocatrici in campo, che ben rispondono presenti e con Penna e Zandalasini, volano fino al 26-49. Copione che non cambia e Italia meritatamente avanti 31-51 dopo due quarti. Dopo la pausa lunga la Romania prova a ricucire, tornando sotto i venti punti di margine, sul 39-56. Ghizila dall’arco timbra il meno quattordici, con le azzurre che appaiono meno lucide sul fronte offensivo. Bestagno smuove il nosto tabellino dalla linea della carità, ma Pavel da sotto trova altri due punti per la Romania. Godri Pau sale in cattedra trascinando le compagne, che con Sipas riescono a ridurre il passivo chiudendo sul 48-63 la terza frazione. Ultimo periodo che vede la nostra nazionale iniziare con una marcia differente, con Penna e Romeo che allontano nuovamente le azzurre sul 51-69. Il più venti arriva poco dopo, con Andrè che tutta sola deve solo insaccare. Sipos e Marginean provano a firmare il nuovo rientro (58-74), ma l’Italia replica colpo su colpo grazie a Bestagno e Cinili per il 61-78. Sipos continua a trovare punti sul tabellino personale ma il 2+1 di Zandalasini a meno di tre dal termine vale ufficialmente i titoli di coda. Il finale recita Romania-Italia 68-90.

MVP BASKETINSIDE.COM: Penna

ROMANIA-ITALIA 68 90

Romania: Filip, Ghizila 16, Godri Parau 4, Orban 2, Sipos 9, Ardelean 2, Irimia 3, Marginean 17, Kilin, Pavel 15, Podar, Uiuiu. All. Avci
Italia: Bestagno 6, Carangelo 11, Cinili 10, Crippa, Zandalasini 18, Andrè 12, Attura 1, De Pretto ne, Madera, Pan 12, Penna 13, Romeo 7. All.Lardo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy