FIBA continua il proprio impegno per il cambiamento climatico

FIBA parte all’iniziativa “Sports for Climate Action” delle Nazioni Unite.

di La Redazione

FIBA si è unita alla Convenzione delle Nazioni Unite sul Climate Change, partecipando all’iniziativa “Sports for Climate Action”.
Questo progetto vuole aiutare le organizzazioni sportive a ridurre le emozione provocate dalle loro attività, e far sì che la piattaforma globale di cui lo sport dispone sia utilizzata per sensibilizzare i tifosi a fare lo stesso.

Siglando il Framework, FIBA dimostra il proprio impegno a giocare un ruolo attivo nell’assicurare che il settore sportivo sia sulla strada di un futuro a bassa emissione di carbonio.

Il Presidente di FIBA, Hamane Niang, ha dichiarato: “Far parte di questa iniziativa è uno step importante per FIBA e con questo, esprimiamo il nostro intento di implementare i principi compresi dal Framework, e ci impegnamo a lavorare con i nostri stakeholder per sviluppare, implementare e rinvigorire l’agenda del cambiamento climatico nello sport.
Abbiamo la responsabilità come Federazione Internazionale di ispirare un cambiamento ampio della società che abbracci un futuro a bassa emissione di carbonio e mantenga il pianeta sicuro per le prossime generazioni.”

Il Segretario Generale di FIBA, Andreas Zagklis, ha dichiarato: “Sono molto soddisfatto di poter confermare che FIBA supporta la visione esposta dal Framework “Sports for Climate Action”, sviluppato dalle Nazioni Unite e dal Comitato Olimpico Internazionale.
La volontà di FIBA di impegnarsi nella sostenibilità ecologica parte nel 2011, quando abbiamo iniziato la costruzione del nostro Headquarter, utilizzando le moderne tecniche di riscaldamento a basso consumo di energia e l’energia solare.”

L’headquarter mondiale di FIBA, situato a Mies in Svizzera e conosciuta anche come Patrick Baumann House of Basketball, è certificato con l’etichetta di Minergie Eco, lo standard più alto per l’energia in Svizzera per le case a basso consumo di energia e con costruzione sostenibile. È uno dei soli 600 edifici con quell’etichetta in tutta la Svizzera.

Marie Sallois, Director of Sustainability per il Comitato Olimpico Internazionale, ha dichiarato: “Siamo felici di avere FIBA tra gli altri 130+ firmatari del Framework. Il numero crescente di organizzazioni sportive che si sono unite a questa iniziativa dal proprio lancio nel 2018 dimostra come la comunità dello sport tratti l’emergenza climatica in modo molto serio. Il Framework permette a noi di creare congiuntamente un piano d’azione per il mondo sportivo che aiuti ad impattare il cambiamento climatico nel modo più efficace possibile.”

Qui la lista di tutte le organizzazioni che hanno sottoscritto il Framework: https://unfccc.int/climate-action/sectoral-engagement/sports-for-climate-action/participants-in-the-sports-for-climate-action-framework#eq-1

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy