#FIBAOQT: l’Italia scivola contro il Portorico, in semifinale sabato c’è la Lituania

0

La già difficile strada verso le Olimpiadi di Parigi si complica per l’Italia di Gianmarco Pozzecco. Gli Azzurri vengono sconfitti dai padroni di casa del Portorico nella seconda gara del torneo di qualificazione ai Giochi e chiudono al 2°posto alle spalle dei portoricani. Per Melli e soci quindi la semifinale sarà contro la Lituania, prima dell’altro girone di San Juan. Per sperare nella qualificazione quindi bisognerà battere i leoni del Baltico e poi aggiudicarsi la finale tra la vincente di Portorico e Messico. Non che se l’Italia avesse vinto la strada si sarebbe fatta in discesa, ma affrontare la Lituania subito in semifinale non è sicuramente il massimo.

Nella bolgia del Coliseum di San Juan è partita vera dopo la pittoresca passeggiata con il Bahrein. Gli Azzurri si affidano subito al una buona difesa in un primo quarto di equilibrio chiuso sul 15-14 per Portorico. Nel secondo quarto c’è l’ottimo impatto sulla partita di Gallinari che segna sei punti in fila con l’Italia che confeziona l’allungo grazie a Ricci e alla tripla di Abass (18-24). Ma Portorico non molla e risponde con Alvarado (sarà lui l’MVP del match) e rientra immediatamente sul 24-27 dopo la seconda bomba di Awudu. Pineiro porta i suoi a -1 e Pozzecco chiama time out a -6’27” dall’intervallo. Il buon secondo quarto azzurro prosegue con i primi punti di Mannion, poi è ancora la coppia Abass-Gallinari a spingere l’italia su quello che sarà il massimo vantaggio della complicata serata del Coliseum (30-38). A metà gara gli Azzurri conducono 35-40 dando la sensazione di potercela fare.
Ma in avvio di ripresa l’attacco italiano aumenta le sue difficoltà nel trovare la via del canestro. Portorico riduce subito e mette il naso avanti con un paio di triple di Alvarado dopo 3′ (44-42). Spissu e Mannion trovano due bombe (47-49) ma i padroni di casa hanno ora in Conditt l’uomo più pericoloso. Gioco da tre punti del lungo statunitense con la doppia nazionalità dovuta alle origini materne, e altri quattro punti dall’area. Portorico conduce 54-49 con l’Italia che però riesce a rimanere sul pezzo grazie a Melli e Mannion. Parità a quota 54 che rimarrà tale fino all’ultima pausa con la nuova tripla di Alvarado e i liberi di Mannion e Ricci (57-57).
La gara si decide nei primi 5′ di ultimo quarto. L’Italia segna appena due punti e subisce un parziale di 11-2 che lancia Portorico. Dopo il canestro di Clavell e quello di Melli, l’unico azzurro nella prima metà di ultima frazione, c’è la tripla di Clavell e il timbro di Alvarado che segna e subisce il fallo di Mannion (libero aggiuntivo del 65-59) e poi segna ancora da oltre l’arco per il 68-59 a -5’03” dalla fine. Spissu e Gallinari provano a dare vivacità all’Italia che è davvero in difficoltà. Arrivano gli ultimi 3′ di gioco con Portorico avanti 68-64 ed è allora Alvarado a dare una spallata alla partita. Tripla della guardia dei Pelicans e poi ecco Conditt con altri quattro punti per far lievitare il vantaggio sulla doppia cifra (75-64) a -1’54” dalla fine. C’è un gioco da tre punti di Spissu ma i giochi sono ormai fatti. Segna Clavell, segna Tonut e i titoli di coda non può che lanciarli Jose Alvarado con la tripla definitiva che mette Portorico al primo posto nel girone (80-69).

L’Italia (che dovrà fare i conti con qualche acciacco di Gallinari uscito zoppicante dal campo a fine gara) affronterà sabato alle ore 22.00 la Lituania che non ha brillato pur vincendo le sue due partite ma che ha dei nomi da far spavento soprattutto per questa Italia.

Portorico-Italia 80-69 (15-14, 20-26, 22-17, 23-12)
Portorico: Pineiro* 8 (4/6, 0/1), Conditt IV* 15 (7/8, 0/1), Howard, Reed 3 (0/1, 1/2), Alvarado 29 (3/5, 7/10), Thompson ne, Ford, Clavell* 7 (2/4, 1/5), Romero* 5 (2/4), Ortiz 3 (1/1, 0/1), Toro, Waters* 10 (2/6, 2/8). All: Colon
Italia: Spissu* 9 (1/1, 2/6), Mannion 11 (2/5, 2/6), Abass 8 (1/2, 2/5), Tonut* 6 (3/5, 0/2), Gallinari 14 (5/7, 0/1), Melli* 7 (2/6, 0/3), Ricci 7 (1/4, 1/2), Bortolani ne, Caruso ne, Polonara* 3 (1/2 da tre), Pajola 2 (1/1, 0/1), Petrucelli* 2 (1/2, 0/2). All: Pozzecco

Tiri da due Pur 21/36, Ita 17/33; Tiri da tre Pur 11/28, Ita 8/30; Tiri liberi Pur 5/7, Ita 11/16. Rimbalzi Pur 40 (Ortiz 8), Ita 30 (Melli 11). Assist Pur 16 (Waters 12), Ita 22 (Spissu 5).
Usciti 5 falli: nessuno
Arbitri: Yohan Rosso (Francia), Andrés Bartel (Uruguay), Carlos Peralta (Ecuador)