Happy Casa – Umana, i numeri: Venezia alla prima finale, Brindisi ci riprova un anno dopo

Happy Casa – Umana, i numeri: Venezia alla prima finale, Brindisi ci riprova un anno dopo

I numeri della sfida che assegna la Coppa Italia in quel di Pesaro.

di La Redazione

Per la prima volta da quando la Coppa Italia viene assegnata con la formula delle Final Eight arrivano in finale le squadre posizionate al settimo e ottavo posto del tabellone.
Venezia alla sua prima finale in una Final Eight, come come esordio nel match decisivo per coach De Raffaele. Brindisi (nella foto Brown) è alla seconda finale della sua storia nelle Final Eight dopo quella con Cremona giocata lo scorso anno a Firenze, mentre è la terza per coach Vitucci che oltre a quella dello scorso anno ne aveva già giocata e persa una contro Siena quando allenava Varese nella stagione 2013.
Brindisi e Venezia si sono già affrontate due volte in Coppa Italia, entrambe nei quarti dell’edizione 2014 e 2015. Entrambe le gare finite con la vittoria dell’allora Enel Brindisi.
In questa stagione sono due le gare giocate dalle due società, vittoria di Venezia nella semifinale di Supercoppa giocata a Bari a inizio campionato e una nel girone di andata con la vittoria della Happy Casa. Il bilancio tra le due società dice 35 gare giocate con 26 vittorie per Venezia e 9 per Brindisi. Nelle gare in campo neutro il bilancio è di 2 a 1 per Brindisi.
Bruno Cerella con le quattro finali giocate (due vinte e due perse) è il giocatore con più esperienza nelle gare decisive di Final Eight in campo, due invece le finali giocate da Adrian Banks (2019 e 2013) entrambe perse.
Cerella è anche l’unico ad aver già alzato la coppa insieme a Mazzola che l’ha vinta nel 2018 con Torino nella prima edizione giocata a Firenze.

 

 

Uff stampa LegaBasket

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy