Italia-Portorico alle 16.30 a Belgrado, Sacchetti: “Siamo pronti e vogliamo iniziare bene. Testa solo alla prima gara”

0

Quello che doveva essere il giorno di Italia-Senegal è la vigilia di Italia-Portorico. Le
accertate positività al COVID-19 all’interno della Nazionale africana hanno modificato il calendario
del girone B al Preolimpico di Belgrado, costringendo gli Azzurri a rivedere la propria
programmazione. È slittato dunque a domani l’esordio nella competizione, che avverrà contro i
portoricani alle ore 16.30 (live Sky Sport Uno e Rai Sport) presso la “Aleksandar Nikolic” Arena.
Entrambe le formazioni sono già certe dell’approdo alle semifinali ma la sfida di domani è
fondamentale per determinare la capolista del mini girone e gli accoppiamenti del 3 luglio.
Visto il successo della Serbia sulla Repubblica Dominicana (94-76) e soprattutto il valore assoluto
dei padroni di casa, la sensazione è che la vincente di Italia-Portorico possa evitare la squadra di
Teodosic in semifinale e incrociarla, in caso, solo nell’atto finale previsto per il 4 luglio.
Così il CT Sacchetti: “I ragazzi non vedono l’ora di scendere in campo. C’è molta voglia di riversare
sul parquet tutta l’energia che abbiamo accumulato in questi giorni e che non abbiamo potuto
liberare come avremmo dovuto con i match contro Venezuela e Senegal, poi saltati. Il tempo per
prepararci è stato poco ma è così per tutti e ora il passato conta poco. Siamo pronti, abbiamo
lavorato bene e la nostra testa è solo al Portorico. I Giochi sono un traguardo importante ma non
dobbiamo fare l’errore di pensare solo alla finale contro la Serbia. Iniziare bene contro i portoricani,
squadra con molti piccoli intraprendenti e che sanno fare canestro, sarà utile per acquisire fiducia
in vista delle successive partite. Vogliamo iniziare col piede giusto. Noi abbiamo giocatori
importanti e sapremo come usare le nostre armi. Un punto di forza della nostra squadra? È un
piacere vederli insieme”.
Diciottesimo nel ranking FIBA, il Portorico è profondamente cambiato rispetto a quello che gli
Azzurri hanno battuto nell’ultimo match al Mondiale in Cina (94-89 dopo un supplementare).
A Wuhan, le colonne portanti del CT Eddie Casiano, sulla panchina portoricana dal 2016, furono
Renaldo Balkman, David Huertas e Ramon Clemente, tutti e tre assenti a Belgrado.
Fanno parte del roster ancora oggi Pineiro, Diaz, Gian Clavell (stavolta insieme al fratello Gilberto) e
soprattutto Gary Browne, classe 1993 e playmaker dell’Aquila Basket Trento nell’ultima stagione
della nostra Serie A. Tra gli Azzurri a Belgrado gli unici in campo contro Portorico l’8 settembre
2019 sono Amedeo Tessitori e Awudu Abass.
L’Italia vanta ben 15 vittorie nelle 17 gare giocate contro i centroamericani dal 1963 (11-1 il
computo delle partite ufficiali). Unici due ko datati 1963 (Mondiale) e 1994 (Goodwill Games).

Per tutto il torneo Preolimpico, gli Azzurri giocheranno con canotte Spalding in tessuto 100%
poliestere riciclato ottenuto tramite la raccolta di bottiglie di plastica negli oceani. Tessuto dunque
100% riciclabile.
I 12 Azzurri

0 Marco Spissu (1995, 184, P, Banco di Sardegna Sassari)

1 Niccolò Mannion (2001, 188, P/G, Golden State Warriors – NBA)

7 Stefano Tonut (1993, 194, G, Umana Reyer Venezia)

9 Nicolò Melli (1991, 206, A, Dallas Mavericks – NBA)

13 Simone Fontecchio (1995, 203, A, Alba Berlino – Germania)

16 Amedeo Tessitori (1994, 208, C, Segafredo Virtus Bologna)

17 Giampaolo Ricci (1991, 202, A, Segafredo Virtus Bologna)

23 Awudu Abass (1993, 198, G, Segafredo Virtus Bologna)

24 Riccardo Moraschini (1991, 194, G, A|X Armani Exchange Milano)

31 Michele Vitali (1991, 196, G, Brose Bamberg – Germania)

33 Achille Polonara (1991, 205, A, TD System Baskonia Vitoria-Gasteiz – Spagna)

54 Alessandro Pajola (1999, 194, P, Segafredo Virtus Bologna)

All: Meo Sacchetti
Assistenti: Lele Molin, Piero Bucchi, Paolo Galbiati
*Le squadre di club si riferiscono alla stagione 2020/2021
Portorico

0 Isaiah Pineiro (1995, 20, A, Quebradillas)

1 George Conditt (2000, 208, C, Iowa State – NCAA)

9 Gary Browne (1993, 185, P, Aquila Basket Trento)

10 Ivan Gandia (1997, 185, P, AEL – Cipro)

11 Arnaldo Toro Barea (1997, 203, A, Santeros de Aguada)

12 Jorge Diaz (1989, 210, C, Quebradillas)

15 Timajh Parker-Rivera (1994, 202, A, Piratas de Bogotà – Colombia)

22 Emmanuel Andujar (1993, 198, A, Fajardo)

23 Isaac Sosa (1990, 191, G, Santurce)

24 Gian Clavell (1993, 193, G, Promitheas – Grecia)

32 Cristopher Ortiz (1993, 203, A, Guayama)

41 Gilberto Clavell (1989, 200, A, Santeros de Aguada)

All: Eddie Casiano
Ass: Manuel Cintron, Rafael Torres
I precedenti contro il Portorico

17 partite giocate (15 vinte/2 perse)
La prima: Mondiali, 24 maggio 1963 (Rio de Janeiro, Brasile), Italia-Portorico 72-75
L’ultima: Mondiale, 8 settembre 2019 (Wuhan, Cina), Italia-Portorico 94-89 dts
La vittoria più larga: Mondiali, 7 luglio 1986 (Malaga, Spagna), Italia-Portorico 78-55 (+23)
La sconfitta più pesante: Goodwill Games, 28 luglio 1994 (San Pietroburgo, Russia), Italia-Portorico
80-94 (-14).

Il programma
29 giugno/4 luglio
FIBA Olympic Qualifying Tournament
Aleksandar Nikolic Hall, Belgrado
Tutte le gare degli Azzurri in diretta su Sky Sport e Rai Sport
29 giugno
Portorico-Senegal (cancellata)
Repubblica Dominicana-Serbia 76-94
30 giugno
Senegal-Italia (cancellata)
Serbia-Filippine (ore 20.15)
1° luglio
Italia-Portorico (ore 16.30)
Filippine-Repubblica Dominicana (ore 20.30)
3 luglio
Semifinali (13.00 e 16.00)
4 luglio
Finale (20.30)
Le classifiche*
Gruppo A
Serbia 2 (1/0)
Repubblica Dominicana 1 (0/1)
Filippine 0 (0/0)
Gruppo B

Italia 0 (0/0)
Portorico 0 (0/0)
*FIBA assegna due punti per la vittoria e un punto per la sconfitta
Giochi Olimpici Tokyo 2020
Il torneo di basket ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 (poi 2021) si disputerà dal 25 luglio al 7 agosto.
Queste le squadre già qualificate: Giappone, Nigeria, Argentina, Stati Uniti, Iran, Francia, Spagna e
Australia. Le ultime quattro squadre saranno le vincitrici dei quattro FIBA Olympic Qualifying
Tournament che si giocano a Belgrado, Spalato, Victoria e Kaunas dal 29 giugno al 4 luglio.
Questi i gironi
Gruppo A: Iran, Francia, Stati Uniti, Vincente OQT Victoria
Gruppo B: Australia, Nigeria, Vincente OQT Belgrado, Vincente OQT Spalato
Gruppo C: Argentina, Giappone, Spagna, Vincente OQT Kaunas

Ufficio Stampa FIP

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here