FIBA PreOlimpico, Day 1: Partono bene Serbia e Lituania. Vittoria sofferta per la Germania

0
FIBA PreOlimpico
FIBA Basketball

Comincia la rincorsa all’Olimpiade. Ultima chiamata per ottenere uno dei quattro posti rimasti che verranno assegnati uno per ogni vincitore dei minitornei che si disputano in quattro città diverse e che si concluderanno il prossimo 4 luglio. Le modalità del torneo sono piuttosto snelle, con due gironi da tre squadre per ogni città e le prime due classificate che si ritroveranno nel tabellone della fase finale. Sfida secca sia in semifinale che in finale, con una sola squadra qualificata.

Torneo di Belgrado

Prima giornata “monca” a Belgrado visto che nel girone B il Senegal ha annunciato il proprio ritiro a seguito di un repentino aumento di casi di Covid tra la delegazione. Per questo la sfida che doveva andare in scena tra la compagine africana e Portorico ha visto questi ultimi vincere a tavolino, con il match a referto sul 20-0. Nel girone A, invece, successo come da pronostico per la Serbia che nel quarto periodo dilaga e lascia e supera 76-94 la Repubblica Dominicana. Non pochi problemi per Teodosic e compagni, costretti ad un match equilibrato per tre quarti, con i dominicani che toccano anche il +5. Il quarto finale, però, è un assolo serbo con Marjanovic sugli scudi (18 punti e 10 rimbalzi a referto) a cui si sommano i 17 punti di Petrusev e i 16 di Micic. Per i ragazzi di Kokoskov la qualificazione alla semifinale si può concretizzare già domani battendo le Filippine, potendo poi fare da spettatori interessati al confronto tra Italia e Porto Rico del 1 luglio.

Girone A

Repubblica Dominicana 76 – 94 Serbia (23-31; 47-47; 66-67)

Classifica: Serbia 2, R. Dominicana 1, Filippine 0

Torneo di Kaunas

In terra lituana i padroni di casa hanno aperto le danze del girone A con una vittoria, 76-65, contro il Venezuela. La compagine guidata da Darius Maskoliunas ha dominato il secondo quarto e ha poi gestito il vantaggio chiudendo sul +11. Doppia doppia per Jonas Valanciunas che ha messo a referto 20 punti (8/9 dal campo) e 11 assist, 12 punti a testa per Sabonis e Kalnietis. Nella sfida del girone B, invece, la Polonia ha dominato all’esordio sull’Angola, chiudendo il match 83-64. Top scorer del match l’ex Virtus Yanick Moreira, ma non basta agli africani che subiscono 22 punti da Ponitka, ben supportato da Slaughter (16 punti, 4 rimbalzi e 6 assist) e da Balcerowski (14 punti).

Girone A

Lituania 76- 65 Venezuela (11-10; 36-28; 55-44)

Classifica: Lituania 2, Venezuela 1, Corea del Sud 0

Girone B

Polonia 83 – 64 Angola (24-19; 43-31; 62-45)

Classifica: Polonia 2, Angola 1, Slovenia 0

Credit: fiba.basketball

Torneo di Spalato

Si è rischiato il primo risultato a sorpresa a Spalato dove la Germania ha acciuffato la vittoria contro il Messico solo nell’ultimo quarto di gioco. Il risultato finale è 82-76 in favore dei teutonici, ma Ayon e compagni hanno praticamente dominato i primi trenta minuti di gioco, con 30 punti, 7 rimbalzi e 6 assist per Francisco Cruz. Per i tedeschi decisivo nella rimonta il play ex Alba Berlino Joshiko Saibou, autore a fine gara di 17 punti e 5 rimbalzi. Decisamente meno problematica la vittoria per il Brasile che nell’altro girone supera agevolmente 57-83 la Tunisia. Una gara in equilibrio solo nel primo quarto, chiuso sul 21-21, poi verdeoro in fuga e tunisini incapaci di rimettere in discussione il match. Grande prestazione di squadra per i ragazzi di Petrovic, con 8 punti e 9 rimbalzi messi a referto da Varejao. Top scorer del match è Vitor Benite con 15 punti realizzati.

Girone A

Germania 82 – 76 Messico (19-22; 40-42; 62-67)

Classifica: Germania 2, Messico 1, Russia 0

Girone B

Tunisia 57 – 83 Brasile (21-21; 31-43; 46-64)

Classifica: Brasile 2, Tunisia 1, Croazia 0

FIBA Basketball

Torneo di Victoria (Canada)

È partita vera e combattuta tra Grecia e Canada, molto meno scontata di quanto dicevano i bookmakers in precedenza. I greci giocano una buonissima partita con il neomilanese Dinos Mitoglou tra i migliori con 14 punti e 10 rimbalzi. Sloukas e Calathes flirtano con la doppia doppia ma non hanno fatto i conti con il duo NBA canadese Wiggins-Barrett. I due segnano 23 e 22 punti e trascinano il Canada di fronte al pubblico amico, ben supportati da un ottimo Alexander-Walker da 18 punti. La Turchia sconfigge l’Uruguay, anche qui soffrendo molto più di quanto ci si potesse immaginare. I turchi hanno bisogno del miglior Cedi Osman per avere la meglio di un Uruguay trascinato da Granger (25 e 10 per lui). L’ultimo quarto indirizza la partita in favore della Turchia, spezzando l’equilibrio che ha regnato sovrano sin qui. 27 punti e 9 rimbalzi per Cedi Osman MVP di giornata. Buonissima prestazione anche per Sengun, nuovo talento del basket turco pronto allo sbarco in NBA.

Girone A:

Grecia – Canada 91-97 (23-19, 27-27, 21-28, 20-23)

Classifica: Canada 2, Grecia 1, Cina 0.

Girone B:

Uruguay – Turchia 86-95 (22-27, 15-16, 26-18, 23-34)

Classifica: Turchia 2, Uruguay 1, Repubblica Ceca 0.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here