FIBA PreOlimpico, Day 2: La Serbia rischia ma vince. Brasile e Slovenia a valanga

0
Credit: fiba.basketball

Seconda giornata di PreOlimpico per i quattro tornei dislocati in giro per il mondo e alcuni verdetti già scritti. Si chiude anzitempo l’avventura dell’Angola, mentre la Serbia stacca il pass per le semifinali e attende la perdente di Italia – Porto Rico. Poche sorprese in questa prima fase.

Torneo di Belgrado

Anche oggi si registra un 20-0 a tavolino nel girone B che si gioca in Serbia, con l’Italia che ottiene senza scendere in campo il successo contro il Senegal. Come già ampiamente detto, sarà la sfida di domani a stabilire chi tra gli azzurri e Porto Rico eviterà la corazzata serba in semifinale. Ed è proprio la compagine di Kokoskov che nel girone A che conquista la seconda vittoria consecutiva e il primo posto nel girone con un sofferto 83-76 sulle Filippine. I serbi controllano i primi due quarti e vanno sopra di 11 all’intervallo ma poi spengono la luce e si fanno rimontare dalla nazionale asiatica che si porta addirittura in vantaggio, 73-74, quando mancano poco meno di quattro minuti alla fine. Si risveglia, però, la furia Marjanovic che mette 8 punti consecutivi e lancia il break decisivo per i suoi. A fine gara 25 punti e 10 rimbalzi per il gigante dei Mavs.

Girone A

Serbia 83 – 76 Filippine (22-16; 45-34; 67-62)

Classifica: Serbia 4, R. Dominicana 1, Filippine 1

Torneo di Kaunas

Vittoria fondamentale per il Venezuela nel girone A che si sta svolgendo in Lituania. I sudamericani hanno riscattato subito la sconfitta subita dai padroni di casa battendo 94-80 la Corea del Sud e puntando alle semifinali qualora i lituani dovessero battere domani la compagine coreana. Partita mai in discussione, con gli asiatici che hanno provato una reazione nel terzo periodo dopo due quarti sottotono, ma Heissler Guillent (17 punti, 5 rimbalzi) e compagni hanno controllato il match fino alla vittoria sul +14. Devastante, invece, la Slovenia sull’Angola nell’altra gara del torneo lituano. Nel girone B la nazionale africana esce di esce con due sconfitte consecutive, mentre Doncic e compagni domani si giocheranno il primo posto contro la Polonia. Il fenomeno dei Mavs sfiora la doppia doppia (12 punti, 9 assist e 6 rimbalzi) ma gioca solo 17 minuti, lasciando gloria anche ai compagni. Così sono otto i giocatori sloveni in doppia cifra con Zoran Dragic top scorer del match (16 punti).

Girone A

Venezuela 94 – 80 Corea del Sud (27-18; 56-38; 70-66)

Classifica: Venezuela 3, Lituania 2, Corea del Sud 1

Girone B

Angola 68 – 118 Slovenia (9-33; 30-64; 44-80)

Classifica: Slovenia 2, Polonia 2, Angola 2

Credit: fiba.basketball

Torneo di Spalato

Sorpresa in Croazia nel match del girone A con il Messico che a sorpresa batte la Russia 72-64 e tiene in discussione la qualificazione al prossimo turno. I messicani, dopo la sconfitta immeritata contro la Germania, inseguono nel primo tempo ma riescono a mettere sotto i russi nel terzo periodo, tenendo il vantaggio fino a fine gara. Decisivo ancora una volta Francisco Cruz, autore di 21 punti, a cui si sommano gli 11 punti, con 7 rimbalzi e 6 assist, di Gustavo Ayon. Nessun problema per il Brasile che bissa il successo di ieri contro la Tunisia e si assicura il primo posto nel girone. La nazionale croata cade sotto i colpi di Hettsheimer (20 punti), Caboclo (17 punti e 8 rimbalzi) e Meindl (14 punti), in una gara che non è mai messa in discussione dalla squadra di Mrsic, troppo rinunciataria e in cui solo Bojan Bogdanovic ci prova davvero.

Girone A

Messico 72 – 64 Russia (18-16; 31-36; 50-43)

Classifica: Messico 3, Germania 2, Russia 1

Girone B

Brasile 94 – 67 Croazia (25-20; 45-34; 71-55)

Classifica: Brasile 4, Tunisia 1, Croazia 1

Torneo di Victoria (Canada)

Dopo due giornate a Victoria si sono già delineate le squadre vincenti dei due gironi. I padroni di casa, infatti, dopo il successo contro la Grecia hanno sconfitto 109-79 la Cina. I ragazzi di coach Nurse hanno dimostrato la loro superiorità tecnica sin dai primi possessi, controllando un ampio vantaggio e salendo spesso oltre i 20 punti di distacco. I cinesi risalgono fino al -14 nel finale di terzo quarto, ma vengono poi travolti nell’ultimo periodo, uscendo dal campo con un pesante -30. Sono 20 i punti per Andrew Wiggins, 16 invece quelli realizzati da R.J. Barrett, mentre il top scorer del match è della guardia del Guangdong Dongguan Bank Mingxuan Xu, autore di 24 punti. Nel girone B è la Turchia a chiudere la pratica primo posto con la vittoria 87-70 sulla Repubblica Ceca. Un match tutto sommato equilibrato, con i turchi avanti di una manciata di punti per oltre trenta minuti, salvo poi allungare quando i cechi capiscono che la partita è ormai sfuggita. Furgan Korkmaz fa 8/18 dal campo per 20 punti complessivi, il migliore dei suoi, mentre dall’altra parte non basta la doppia doppia da 13 punti e 11 rimbalzi di Jan Vesely.

Girone A

Canada 109 – 79 Cina

Classifica: Canada 4, Grecia 1, Cina 1

Girone B

Turchia 87 – 70 Repubblica Ceca

Classifica: Turchia 4, Repubblica Ceca 1, Uruguay 1

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here