Londra 2012 – Ginobili e compagni lottano, ma Team USA è troppo forte. Altra finale olimpica contro la Spagna!

0

Team USA si qualifica alla Finale delle Olimpiadi 2012 grazie allo splendido successo contro la combattiva Argentina di Ginobili e Scola. La formazione argentina, medaglia d’oro ad Atene 2004 e di bronzo a Pechino 2008, ha combattuto fino a metà terzo periodo quando poi lo strapotere fisico e tecnico di campioni come Durant e James ha fatto la differenza in maniera decisiva. Team USA ha stupito ancora una volta per la capacità di variare soluzioni offensive e per la capacità di alzare il tono difensivo nel momento decisivo del match. Per la formazione di Coach K strepitosi Durant (19 punti), James (18 punti, 7 assist e 7 rimbalzi) e Bryant (13 punti). Ottimo anche Carmelo Anthony (18 punti), bravo a rimbalzo Love (9) e spettacolari le assistenze di Paul (7). Per l’Argentina fantastico Ginobili (18 punti) e bene anche la coppia Scola-Delfino (30 punti in due) ma non sono bastati per poter battere i fenomeni di Team USA. Team USA sfiderà, come a Pechino 2008, in finale la Spagna dei fratelli Gasol. L’Argentina, invece, si giocherà la medaglia di bronzo nella sfida con la Russia di Shved e Kirilenko.

Partita: Team USA schiera il solito quintetto con Paul, Bryant, Durant, James, Chandler. L’Argentina risponde con Prigioni, Ginobili, Delfino, Nocioni e Scola. L’inizio è targato Bryant-Scola che con una serie di canestri in fila (splendida la linea di fondo di Kobe con affondo in reverse) aprono il match poi lo stesso Kobe manda a segnare da 3 Paul e Durant inchioda in contropiede il +11 dopo una sua stoppata micidiale (4-15 al 4′). Kobe segna ancora dall’arco ma l’Argentina non si perde d’animo e continuando ad eseguire gli schemi rientra nel match con il trio Ginobili-Delfino-Scola (13-18 al 7′). Team USA fatica a segnare e J.Gutierrez dalla lunetta mette il -2, poi un contropiede di Westbrook e una tripla di Williams portano gli Stati Uniti sul 17-24 di fine primo quarto.

Nei primi 2′ del periodo segnano da 2 solo Scola e Love poi salgono in cattedra Delfino con due bombe e James con 9 punti in fila dimostrandosi ancora una volta il giocatore più forte del momento (27-37 al 15′). L’Argentina gioca bene, ma Team USA non si scompone. Delfino segna dalla lunetta, Kobe realizza un long two e viene imitato da Melo. L’Argentina punisce ancora dall’arco con Delfino e L.Gutierrez, Anthony inchioda una schiacciata devastante (35-45 al 19′). Per chiudere il primo tempo Scola (su gran assist di Prigioni) e Love si rispondono ancora una volta da dentro l’area poi è Manu Ginobili con la tripla dall’angolo a fissare il punteggio sul 40-47 al 20′.

Ginobili apre la ripresa con una bomba, Nocioni prende un tecnico per simulazione e Team USA sfrutta l’occasione per realizzare 4 punti. Manu segna con fallo riportando l’Argentina a -5, Durant è incontenibile e segna per altre due volte dall’arco (46-59 al 24′). Nocioni la mette da 3, ma LeBron vuole chiuderla e schiaccia col fallo a difesa schierata dando un segnale a tutti. Nocioni prova a tenere in partita l’Argentina, ma James e Durant sono pazzeschi e realizzano con continuità sia da 2 sia da 3 (53-72 al 29′). Team USA prende il largo e a fine terzo periodo è sopra 57-74.

Gli ultimi 10′ servono solo per dare spettacolo e per incrementare il vantaggio della formazione di Coach K. A salire in cattedra sono prima Carmelo Anthony con 4 triple in fila (in stile partita del girone contro la Nigeria) poi Tyson Chandler che schiaccia col fallo uno splendido alley di Paul. Nel finale c’è spazio anche per un canestro dall’arco e una stoppatona di Harden e per una splendida alzata dietro la testa di Paul per la schiacciata clamorosa di Iguodala. Da segnalare anche il rientro anticipato di Westbrook negli spogliatoi per una botta subita. Finisce 83-109 per Team USA che per la seconda Olimpiade consecutiva si qualifica per la finale e incontrerà ancora la Spagna di Pau Gasol. L’Argentina, sconfitta nonostante una buona partita giocata, giocherà per il bronzo contro la Russia di Kirilenko.

Tabellino:

Argentina: Scola 15, Ginobili 18, Mata, Campazzo 7, Prigioni, J.Gutierrez 6, Delfino 15, Leiva NE, L.Gutierrez 9, Nocioni 7, Jasen 2, Kammerichs 4.

Stati Uniti: Chandler 4, Durant 19, James 18, Westbrook 7, Williams 6, Iguodala 2, Bryant 13, Love 9, Harden 3, Paul 10, Davis, Anthony 18.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here