Tokyo 2020. Italia-Germania alle 6.40 italiane, Sacchetti: “Posta in palio già molto alta”

0

Tokyo. L’attesa è finita. La Nazionale del CT Meo Sacchetti esordirà domani 25 luglio a Saitama
contro la Germania nel primo impegno del gruppo B al torneo olimpico di pallacanestro. Palla a
due prevista per le 6.40 italiane (13.40 giapponesi) in diretta su Rai Due, discovery+ e Eurosport
Player.
Il match contro i tedeschi segna il ritorno del basket maschile ad una Olimpiade dopo 17 anni.
Dopo la Medaglia d’Argento ad Atene nel 2004, gli Azzurri hanno mancato l’accesso alle edizioni
del 2008 a Pechino, del 2012 a Londra e del 2016 a Rio de Janeiro ma con un grande exploit a
Belgrado contro la Serbia hanno centrato, meno di un mese fa, la qualificazione alla XXXII
edizione.
A Saitama andrà in scena il confronto tra le due formazioni che più hanno sorpreso nei tornei di
qualificazione. Detto della grande impresa degli Azzurri con il 102-95 alla Serbia, va sottolineato
anche il blitz della Germania a Spalato. La squadra di coach Rodl, che per il Giappone presenta la
medesima squadra del preolimpico, ha battuto Messico (82-76), Russia (69-67), Croazia (86-76)
e Brasile in finale (75-64).
Capitan Nicolò Melli ha un rapporto speciale con la Germania. La sua carriera è letteralmente
esplosa al Bamberg, dove tra il 2015 e il 2017 ha vinto due Campionati tedeschi, una Coppa di
Germania e una Supercoppa tedesca giocando anche l’Euroleague. Proprio contro la Germania
sono arrivate le sue due migliori partite in Nazionale in termini di punti segnati: 20 nel 2018 e 21
qualche settimana fa (attuale career high in Azzurro), entrambe in amichevole al torneo di
Amburgo.
“È stata una preparazione strana – ha detto Melli – perché abbiamo aggiunto un giocatore
importante come Danilo Gallinari senza però avere la possibilità di giocare amichevoli con il
roster completo. Un po’ come è successo prima del torneo Preolimpico di Belgrado. Arriviamo
alla partita e dovrà essere subito tutto perfetto. Siamo molto contenti di aver raggiunto questo
traguardo ma ora che siamo qui perché non giocarcela? Faremo di tutto per cercare di vincere.
Per me, come anche per Simone Fontecchio, sarà un match particolare per via della presenza di
nostri ex compagni di squadra tra gli avversari. Però, come si dice, amici fuori dal campo e
avversari sul parquet: non lasceremo nulla di intentato. Loro sono più fisici ma anche noi
abbiamo le nostre qualità e dobbiamo cercare di sfruttarle. Il nostro è un girone tosto sulla carta
ma poi bisogna vedere cosa dirà il campo. Siamo curiosi e pronti a giocare”.

“E’ finalmente arrivato il momento di giocare – commenta il CT Meo Sacchetti – e l’esordio non
sarà per nulla facile, come previsto. Dovremo portare in campo un po’ della gioia che stiamo
vivendo al Villaggio e che i ragazzi hanno vissuto ieri durante la Cerimonia di apertura. Ma
dovremo anche essere bravi a mettere da parte tutto il resto una volta che scenderemo in campo.
Abbiamo già affrontato la Germania un mesetto fa ma quel match non può essere usato come
termine di paragone perché i due roster non sono neanche lontanamente comparabili. Sarà una
partita dura perché la posta in palio, vista la formula del torneo, è già molto molto alta”.
Quella tra Italia e Germania sarà la sfida numero 68. Il primo match si disputò ai Giochi Olimpici
del 1936 a Berlino e si concluse con la netta vittoria Azzurra per 58-16 (24 punti per Sergio
Paganella e 21 per Livio Franceschini). In totale sono 4 i precedenti alle Olimpiadi tra le due
squadre: due vittorie a Los Angeles 1984 e una vittoria a Monaco 1972.
L’ultimo precedente (ko Italia 91-79) solo poco più di un mese fa al torneo di Amburgo ma con
roster profondamente diversi da quelli di oggi.
Curiosità sul CT Meo Sacchetti, in campo nel 1984 in entrambe le sfide olimpiche alla Germania.
Per lui 9 punti nel successo 80-72 nel girone e 13 nella vittoria 98-71 nella finale quinto/ottavo
posto.
Tutte le partite della Nazionale maschile saranno in diretta su Rai Due (durante il live potranno
esserci flash da altri campi gara in caso di possibili medaglie Azzurre) e su discovery+ e
Eurosport Player.

Germania

0 Isaac Bonga (1999, 204, A, Washington Wizards – NBA)

1 Joshiko Saibou (1990, 187, P, Dijon – Francia)

4 Maodo Lo (1992, 191, G, Alba Berlino)

5 Niels Giffey (1991, 200, A, Zalgiris – Lituania)

6 Jan Niklas Wimberg (1996, 206, A, Chemnitz)

7 Johannes Voigtmann (1992, 211, A, CSKA Mosca – Russia)

12 Robin Benzing (1989, 208, A, Saragozza – Spagna)

13 Moritz Wagner (1997, 211, A, Orlando Magic – NBA)

19 Lukas Wank (1997, 199, A, Braunschweig)

22 Danilo Barthel (1991, 208, A/C, Fenerbahce – Turchia)

32 Johannes Thiemann (1994, 206, C, Alba Berlino)

42 Andreas Obst (1996, 191, G, Bayern Monaco)

All: Henrik Rodl
Ass: Roy Rana, Alan Ibrahimagic

I precedenti contro la Germania
67 partite giocate (54 vinte/13 perse)
4 partite giocate ai Giochi Olimpici (4 vinte)
La prima: Giochi Olimpici, 9 agosto 1936 (Berlino, Germania), Italia-Germania 58-16
L’ultima: Amichevole, 20 giugno 2021 (Amburgo, Germania), Germania-Italia 91-79
La vittoria più larga: Olimpici, 9 agosto 1936 (Berlino, Germania) Italia-Germania 58-16 (+42)
La sconfitta più pesante: Preolimpico, 19 giugno 1992 (Saragozza, Spagna), Italia-Germania 109-
91 (-18)
Gli Azzurri

0 Marco Spissu (1995, 184, P)

1 Niccolò Mannion (2001, 188, P/G)

7 Stefano Tonut (1993, 194, G)

8 Danilo Gallinari (1988, 208, A)

9 Nicolò Melli (1991, 206, A)

13 Simone Fontecchio (1995, 203, A)

16 Amedeo Tessitori (1994, 208, C)

17 Giampaolo Ricci (1991, 202, A)

24 Riccardo Moraschini (1991, 194, G)

31 Michele Vitali (1991, 196, G)

33 Achille Polonara (1991, 205, A)

54 Alessandro Pajola (1999, 194, P)

All: Meo Sacchetti
Ass: Lele Molin, Piero Bucchi, Paolo Galbiati

Torneo di basket maschile – Gruppo B (Saitama Super Arena)
Domenica 25 luglio
Germania-Italia (6.40 italiane, 13.40 locali)
Australia-Nigeria (10.20 italiane, 17.20 locali)
Mercoledì 28 luglio
Nigeria-Germania (03.00 italiane, 10.00 locali)
Italia-Australia (10.20 italiane, 17.20 locali)
Sabato 31 luglio
Italia-Nigeria (06.40 italiane, 13.40 locali)

Australia-Germania (10.20 italiane, 17.20 locali)
Martedì 3 agosto
Quarti di finale
Giovedì 5 agosto
Semifinali
Sabato 7 agosto
Finali

Gli altri gruppi
Gruppo A
Iran, Francia, USA, Repubblica Ceca
Gruppo C
Argentina, Giappone, Spagna, Slovenia
La formula
Il torneo Olimpico si disputa dal 25 luglio al 7 agosto. Le 12 squadre qualificate sono divise in tre
gironi da quattro formazioni ciascuno. Accedono ai quarti di finale le prime due classificate di ogni
girone e le due migliori terze. Per determinare gli accoppiamenti dei quarti di finale verrà effettuato
un sorteggio: le tre squadre vincitrici dei tre gironi e la migliore seconda saranno inserite nella
prima urna mentre le rimanenti due squadre seconde classificate e le due terze saranno inserite
nella seconda urna. Le squadre nello stesso girone della prima fase non potranno essere sorteggiate
l’una contro l’altra.

Ufficio Stampa FIP

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here