Manu Ginobili compie 43 anni

Manu Ginobili compie 43 anni

Uno degli atleti più vincenti della storia della pallacanestro spegne 43 candeline

di Simone Zingaro

Emanuel David Ginóbili Maccari è conosciuto più semplicemente come Manu Ginobili. Nasce a Bahia Blanca, Argentina, esattamente 43 anni fa, da genitori con origini marchigiane.

La sua carriera professionistica da cestista lo riporta nel Bel Paese nel 1998, quando approda alla Viola Reggio Calabria.

Due stagioni più tardi si trasferisce a Bologna, sponda Virtus, dove al primo anno conquista il Grande Slam: Eurolega, Scudetto e Coppa Italia. Il palmares si arricchisce anche di premi individuali di livello assoluto come l’MVP della Serie A 2001 e 2002, MVP della Final Four di Eurolega 2001 e MVP della Coppa Italia vinta nel 2002.

Nell’estate 2002 decide di fare il grande salto: firma per i San Antonio Spurs, che lo avevano scelto al draft di tre anni prima.

Nonostante alcune difficoltà iniziali di inserimento nel sistema di coach Gregg Popovich, vince il titolo NBA del 2003 in finale contro i Nets. Le difficoltà scompaiono velocemente e Manu diventa una colonna portante della dinastia vincente dei San Antonio Spurs, insieme a Tony Parker e Tim Duncan. Il trio della franchigia texana riesce a vincere altri tre titoli: nel 2005 contro i Detroit Pistons campioni uscenti, nel 2007 con un sonoro 4-0 ai danni dei Cleveland Cavs di LeBron James e nel 2014, sempre contro LeBron ma in maglia Heat.

Non si possono tuttavia non menzionare le vittorie con la nazionale argentina. Nel 2001 e nel 2011 vince la FIBA Americas Championship, facendosi eleggere MVP nella prima delle due edizioni.

La vittoria più importante con la maglia del suo paese è arrivata nel 2004, con l’Olimpiade vinta in finale contro l’Italia, accompagnata dal titolo di MVP dei Giochi Olimpici.

Attualmente è l’unico giocatore, insieme a Bill Bradley, ad aver vinto in carriera Eurolega, titolo NBA e Olimpiade.

Tutto questo ha portato lo stesso Popovich a dire di lui: «È probabilmente la persona più competitiva che io abbia mai visto».

 

Tanti auguri Manu.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy