Adam Silver: “Retrocessione in NBA? Non ero serio”

0
www.sportcast.com

Pochi giorni fa, Adam Silver aveva espresso le proprie preoccupazioni per il fenomeno del tanking, con alcune delle peggiori squadre NBA che perdono di proposito al fine di aumentare le proprie possibilità di avere una scelta alta al Draft successivo; tra le contromisure prese in considerazione, Silver ha dichiarato che si sarebbe potuta implementare la retrocessione delle ultime due squadre in G League, con relativa promozione di due squadre dalla G League alla NBA.

Oggi il Commissioner della NBA ha fatto una parziale marcia indietro, dicendo che non era così serio quando parlava di retrocessione in NBA, un sistema che destabilizzerebbe la lega.
“È una situazione che dobbiamo tenere sott’occhio” ha dichiarato Silver “In principio, il Draft è un buon sistema. Ma capisco che, specialmente quando c’è l’idea di un giocatore unico della sua generazione in arrivo, come quest’anno, le squadre si fanno più furbe, creative – noi ci muoviamo, loro si muovono – quindi cerchiamo sempre di capire se c’è una soluzione migliore possibile.”