Bradley Beal: “Ho rinnovato perché voglio il mio numero ritirato dagli Wizards”

Bradley Beal: “Ho rinnovato perché voglio il mio numero ritirato dagli Wizards”

La stella di Washington vuole restare nella capitale, a meno che la franchigia non decida di scambiarlo.

di Ario Rossi

Bradley Beal giura amore eterno agli Washington Wizards, come rivelato in prima persona da lui stesso, in un lungo pezzo di Marc J. Spears di The Undefeated.

“Sono felicissimo dei miei numeri e della mia crescita, ma sono un vincente e ho bisogno di vincere. Voglio farlo qui, non posso andarmene”, ha rivelato il secondo miglior realizzatore di questa stagione, dietro a Harden. “Il desiderio di vedere un giorno il mio numero ritirato da Washington è uno dei motivi che mi hanno spinto a prolungare il contratto. Ogni volta che giochiamo in casa vedo quei cinque lassù che sono alcuni dei più grandi di sempre”.

Gli Wizards hanno ritirato il #10 di Earl Monroe, il #11 di Elvin Hayes, il #25 di Gus Johnson, il #41 di Wes Unseld e il #45 di Philip Chenier.

“Ho sempre guardato a Kobe, a Wade, a Nowitzki, a Haslem, a coloro che sono riusciti a restare in una squadra per molto tempo. Odio cambiare situazione: se posso controllare il mio futuro, voglio finire qui a Washington”, ha assicurato Beal.

Il quale poi ha toccato anche l’argomento del suo legame con John Wall: “Ci conosciamo fin da quando ero al liceo, è stato incredibile arrivare qui e giocare con lui. Dopo il suo infortunio mi chiedevano tutti chi fosse l’uomo franchigia ed è stato sempre difficile rispondere, finché non ne ho parlato con lui: a nessuno dei due interessa essere ‘The Man’ se questo comporta problemi di spogliatoio, vogliamo solo trascinare la nostra squadra ai Playoffs”.

Beal ha poi continuato, sempre sul rapporto con Wall: “Non sarei mai diventato il giocatore che sono oggi senza di lui, e penso valga anche per lui la stessa cosa. In questi due anni ho potuto giocare da point guard, sono migliorato anche da quel punto di vista, ma ho bisogno di avere John al mio fianco per essere una squadra vincente. Con la morte di sua mamma, siamo diventati ancora più uniti”.

Wall guadagnerà 41.3M il prossimo anno, 44.3 nel 2021/22 e ha una player option da 47.3 per l’anno successivo. Beal ha lo stesso tipo di contratto ma guadagna meno: 28.7 l’anno prossimo, 34.5 nel 2021/22 e player option da 37.3 nell’ultimo anno.

Bradley Beal questa stagione sta segnando 30.5 punti, catturando 4.3 rimbalzi e smazzando 6.1 assist in 36′ di media. Washington ha 5 partite di ritardo dall’ottavo posto a Est, ma ha davanti un calendario alquanto impegnativo che probabilmente costringerà Beal e compagni a restare esclusi dalla post season.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy