Cimeli di Kobe Bryant all’asta, incassati 185mila euro

Cimeli di Kobe Bryant all’asta, incassati 185mila euro

Otto volte piu’ del previsto secondo quando dichiarato dalla casa Julien’s Auctions di Los Angeles.

di La Redazione

Un’asta di oggetti ed effetti personali appartenuti a Kobe Bryant ha generato 202.590 dollari (185.000 euro), otto volte piu’ del previsto secondo quando dichiarato dalla casa Julien’s Auctions di Los Angeles. La leggenda dei Lakers e’ morta in un incidente con l’elicottero lo scorso 26 gennaio, all’eta’ di 41 anni, assieme alla figlia di 13 anni Gianna e ad altre sette persone. Le impronte delle mani di Bryant in una lastra di cemento che sono servite da test prima di essere immortalate nel 2011 nel cortile del Chinese Theatre di Los Angeles hanno fruttato 75.000 dollari. Il cinque volte campione della Nba era diventato il primo atleta a “apparire” insieme a star del cinema, della musica e della televisione nel famoso sito di Hollywood Boulevard. Questo oggetto era stato stimato tra i 4.000 e i 6.000 dollari e l’intera collezione Bryant a 24.400 dollari. All’asta anche il suo completo indossato durante le finali Nba 1999-2000 con il logo ufficiale Nba ricamato sotto una striscia nera in omaggio a un’altra ex gloria dei Lakers, Wilt Chamberlain: piu’ che quadruplicata la sua stima, con una vendita a 43.750 dollari. Un paio di scarpe Adidas firmate da Bryant sono state battute a 25.600 dollari, lontano dai 560.000 dollari (record assoluto) raggiunti domenica da Sotheby’s per un paio di sneaker Air Jordan 1 indossate in partita da Michael Jordan.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy