Cosa faranno i New York Knicks con Julius Randle?

0
USA Today Sports

La stagione dei New York Knicks è terminata ieri notte con la sconfitta in gara-5 contro gli Atlanta Hawks, ma nonostante l’eliminazione al primo turno l’annata è più che positiva. Anche grazie all’apporto da All Star di Julius Randle, che ha giocato la partita delle stelle ed è stato nominato Most Improved Player dopo un anno da oltre 24 punti e 10 rimbalzi con il 41% dall’arco, a cui ha aggiunto anche 6 assist. Però nei Playoffs ha faticato segnando 18 punti con il 30% dal campo ed il 33% da 3.

La dirigenza ora è ad un bivio: o blindano Randle facendogli firmare un’estensione quadriennale ad oltre 106 milioni, che parte dopo la prossima stagione da quasi 20 milioni per un totale di oltre 126 milioni fino al 2026, oppure si aspetta un altro anno per vedere se questa stagione non è stata solo un fuoco di paglia ma l’inizio di una carriera da All Star.

I 19.8 milioni della prossima stagione sono garantiti solamente per 6 milioni, ma è evidente che la dirigenza andrà a pagarlo interamente dopo una stagione come questa: se non dovesse firmare l’estensione, a luglio 2022 diventerebbe unrestricted free agent e quindi potrebbe andare dove preferisce, ma i Knicks hanno i Bird Rights, il ché significa che possono mettere sul piatto un anno in più di contratto e cifre più alte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here