Cuban: “Non sapevo nulla di Ussery”

Per i Mavericks non è solamente una stagione negativa in campo.

di La Redazione

In un pezzo di Sports Illustrated, vengono riportate le accuse di molestie sessuali di almeno una dozzina di lavoratrici dei Mavericks che dal 1998 al 2015 hanno subito avances dal presidente della franchigia prima dell’epopea Cuban e dopo rimasto a Dallas con altri incarichi importanti. Il proprietario ha espresso la sua sorpresa a riguardo, dicendo che non sapeva minimamente di queste cose, prima del servizio di Sports Illustrated.

Parlando della stagione negativa sul campo, Cuban ha poi detto: “Perdere è la nostra migliore opzione per quest’anno. Non sono probabilmente la persona giusta per dire ciò, ma ad una cena con i vari ragazzi negli scorsi giorni sembrava che l’unica cosa positiva per questa stagione fosse ormai quella di perdere il più possibile”, ha detto a ESPN dopo una mezza stagione da 18 vinte e 40 perse. “Adam Silver non sarà contento di sentire queste parole, ma mi sono seduto e ho spiegato a tutti quali saranno i piani per la nostra estate. Non voglio più stagioni di tanking, un anno e mezzo è già abbastanza per me. L’ho fatto con la massima trasparenza perché penso che sia fonte di una stabilità tra staff e giocatori”.

Il cambio delle procedure del draft, secondo cui le ultime tre peggiori squadre stagionali avranno le stesse possibilità percentuali di prendere la prima scelta, entrerà in vigore solo dal prossimo anno, quindi per questa stagione chi avrà il peggiore record avrà ancora il 25% di prendersi la prima scelta assoluta a fine giugno.

Silver ha deciso di dare una multa di 600 mila dollari ai Mavericks per i commenti sul tanking dello stesso Cuban. Con questo provvedimento la NBA vuole dimostrare che ognuno che predica la sconfitta volontaria, contrariamente alla legge dello sport, viene punito duramente.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy