D’Angelo Russell ha spiegato il motivo per cui ha scelto gli Warriors rispetto a Minnesota

D’Angelo Russell ha spiegato il motivo per cui ha scelto gli Warriors rispetto a Minnesota

In estate i Timberwolves erano vicini ad assicurarsi le sue prestazioni.

di Ario Rossi

In estate D’Angelo Russell è stato spedito a Golden State nell’affare Kevin Durant, ma i grandi delusi da quell’operazione furono i Minnesota Timberwolves. C’era un interesse reciproco tra il playmaker ex Nets e Lakers con la franchigia del Minnesota, ma alla fine è approdato a San Francisco.

La scelta è caduta sulla California non solo per motivi di salary cap, non solo per aver la possibilità di giocare al fianco di Stephen Curry, ma soprattutto la differenza delle condizioni meteorologiche tra le due destinazioni. Sulle colonne del Minneapolis Star Tribune, il #0 degli Warriors – infortunato per le prossime due settimane – ha svelato l’arcano: “L’opportunità di giocare per i Timberwolves era una cosa pazzesca, ma quando è nata questa possibilità di giocare per gli Warriors il tempo meteorologico ha avuto il suo peso”, ha dichiarato. “Ho trascorso il mio primo inverno a New York e per me è stata dura, quindi avere la possibilità di tornare in un posto caldo mi ha aiutato nella scelta”.

Nelle prime 10 presenze con Golden State, il playmaker nativo di Louisville sta segnando 24.3 punti (massimo in carriera), smazzando 6.7 assist e catturando 3.6 rimbalzi.

Con gli Warriors ha firmato un contratto quadriennale da oltre 117 milioni, quindi quest’anno percepirà oltre 27 milioni, più di tutti quelli guadagnati nei primi quattro anni in NBA.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy