Dopo 44 anni Bill Russell accetta l’anello della Hall of Fame

Dopo 44 anni Bill Russell accetta l’anello della Hall of Fame

Nel 1975 la leggenda dei Boston Celtics aveva rifiutato di essere il primo giocatore nero ad entrare nel Hall of Fame, sostenendo che altri prima di lui avrebbero dovuto avere quell’onore.

di La Redazione

La leggenda dei Boston Celtics Bill Russell, 11 volte campione della NBA, ha accettato il suo anello della Hall of Fame dopo averlo rifiutato nel 1975, sostenendo che “altri giocatori neri meritavano di essere introdotti prima di lui”. L’85enne ex giocatore è stato protagonista con i Celtics di un record di 11 titoli vinti dal 1957 al 1969, vincendo 5 volte il titolo di MVP della lega. È stato anche il primo allenatore di colore nella NBA (primo in tutti gli sport professionistici), guidando Boston ai titoli nel 1968 e nel 1969. Primo giocatore dominante nella storia della NBA, nel 75 si rifiutò di entrare nella Hall of Fame in protesta con il fatto che prima di lui nessun altro nero aveva ottenuto questa onorificenza. Quest’anno insieme a Bill Russell è stato inserito nella Hall of Fame anche Chuck Cooper, che nel 1950 insieme a Earl Lloyd e Nat Clifton divennero i primi giocatori afroamericani della NBA. Cooper è stato il primo giocatore nero scelto al draft, preso da Boston con la prima scelta del secondo giro nel 1950. Russell, che ha vinto anche l’oro nel basket maschile con gli Stati Uniti alle Olimpiadi di Melbourne del 1956, è stato introdotto insieme ad altre due leggende come Bill Walton e Alonzo Mourning, oltre all’allenatrice Ann Meyers.
“In una cerimonia privata con mia moglie e gli amici intimi Alonzo Mourning, Ann Meyers, Bill Walton e altri ho accettato il mio anello HOF”, ha twittato Russell. “Nel ’75 ho rifiutato di essere il primo giocatore nero ad entrare nel Hall of Fame. Sentivo che altri prima di me avrebbero dovuto avere quell’onore. Bello vedere progressi con Chuck Cooper nella HOF19”, ha aggiunto. Considerato uno dei più grandi giocatori nella storia del basket, Russell ha segnato 14.522 punti, ha raccolto 21.620 rimbalzi e ha distribuito 4.100 assist. Nel 2011, Russell ha ricevuto la US Presidential Medal of Freedom, una delle massime onoreficenze americane, per i suoi successi nel basket per il suo lavoro nel movimento per i diritti civili.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy