Draymond Green si auto-sospende dai Warriors: “Ho fallito come uomo e come leader”

0
https://www.sfchronicle.com/

Dopo che è stato reso pubblico un video dello scontro col compagno di squadra Jordan Poole avvenuto in allenamento, Draymond Green ha indetto una conferenza stampa in cui si è detto dispiaciuto e ha annunciato di volersi allontanare dalla squadra per qualche tempo.

“Continuerò a stare lontano dalla squadra, come ho fatto finora, e continuerò a lavorare su me stesso, dando però anche spazio ai ragazzi. Voglio dare spazio alla mia squadra e a Jordan, prendere del tempo per lasciare che tutto venga elaborato.”
“Quello che prova Jordan è la cosa più importante, e a essere onesto non sono sicuro di sapere come stia. Non è un passo che abbiamo ancora fatto, d’altronde non è che debba essere già fatto. La cosa più importante all’inizio è lasciare che Jordan si prenda tempo per pensarci su senza che io cerchi di persuaderlo in un senso o nell’altro.”

Riguardo al video del pugno: “Ho visto il video 15 volte, forse di più, perché quando lo guardavo pensavo: -Sembra decisamente peggio di come pensavo che fosse, è patetico.”
Ovviamente l’uscita pubblica di un video che riprendeva il fattaccio ha complicato le cose, come ha commentato coach Steve Kerr: “In 32 anni, avrò visto almeno una 20ina di risse. Sono cose che non devono uscire da quelle quattro mura. Quando le cose restano interne, sono quasi semplici da gestire; appena escono fuori, diventa un inferno. Cominciano a riguardare tutti i giocatori, gli allenatori… È come se ci fosse una telecamera in casa mentre c’è un litigio in famiglia: vuoi davvero discuterne col resto del mondo? No.”

Draymond Green ha parlato nello specifico di quel giorno: “Ero davvero in un pessimo momento, mentalmente. Come leader di questa squadra, avrei dovuto capire meglio la situazione e rendermi conto quale sarebbe stata la goccia che avrebbe fatto traboccare il vaso e cosa mi avrebbe spinto a esagerare. Onestamente, non ne sono stato in grado e ho fallito come leader. Ho fallito come uomo, e ho fallito come leader.”