[ESCLUSIVA] Aaron Henry, prospetto dei Michigan State Spartans: “Sono pronto per questo NBA Draft, chiunque mi scelga”

0
Aaron Henry NBA Draft
https://cdn.vox-cdn.com/

Aaron Henry ha parlato in esclusiva ai nostri microfoni in vista dell’NBA Draft di stanotte. Aaron Henry ha avuto una super stagione con Michigan State, finendo in testa a tutte le statistiche individuali e venendo anche premiato come miglior quintetto difensivo della NCAA. Aaron Henry è pronosticato verso la fine del primo turno del Draft NBA ed ha fatto una chiacchierata con noi.

Per prima cosa, Come stai? Hai avuto dei problemi fisici recentemente. Ti hanno causato dei problemi nei recenti workout?

“Si si ora sto bene. Ho avuto un pò di riposo per il Draft Combine e in vista dei workouts effettuati prima del NBA Draft. Sono stati molti e impegnativi, 12 workouts in 19 giorni. Sono al 100% e mi sento molto bene oggi.”

Nei recenti Mock Draft, vieni dato alla fine del primo giro, dove sono presenti tanti “top team”. Ti piacerebbe come ipotetico scenario? O preferiresti una squadra in modalità “rebuldying” con più minuti a disposizione e con maggiore “pazienza” nel poterti aspettare?

“Sono pronto per qualsiasi situazione, che sia in una squadra da Playoffs o in una squadra pronta a tornare in alto. Tanto dipenderà da me e da come potrò migliorare come giocatore, giorno dopo giorno e farmi trovare pronto. Spero di poter fare una buona impressione, qualsiasi sia la squadra che voglia credere in me e scegliermi, sperando sia un’ottima organizzazione.”

Tanti talenti sono passati da Michigan State University. Da Mateen Cleaves a Scott Skiles, passando per il più recente Draymond Green e senza mancare di nominare uno dei migliori di tutti i tempi, Magic Johnson. Hai preso ispirazione da loro?

“Ho cercato di “rubare” qualcosa da qualsiasi giocatore NBA. Ho scambiato alcune parole con alcuni di loro e tutti mi hanno detto di godermi al massimo il giorno del Draft, senza preoccuparmi del futuro. Sarà un giorno molto emozionante, mi hanno consigliato di stare sereno e di apprezzare ogni singolo minuto di tutto questo.”

Quanto è stato importante per te Coach Tom Izzo?

“Lui conosce molto bene il mio modo di giocare e ha cercato sempre di mettermi nelle migliori condizioni possibili per esprimerlo. Mi ha sempre motivato tantissimo, sia a livello professionale che come persona fuori dal campo, aiutandomi nella mia crescita personale e spingendomi a lavorare sempre duro. Mi ha aiutato ad ambientarmi al College e devo molto a lui.”

Leader in quasi tutti le statistiche individuali a Michigan State University e tra i migliori difensori in assoluto della NCAA. Dove può arrivare Aaron Henry?

“Voglio farmi trovare pronto, qualsiasi squadra NBA mi scelga. So difendere molto bene, su tutte le posizioni e adattarmi all’attaccante che ho di fronte, qualunque sia il suo ruolo dal playmaker al centro. Mi piace giocare in campo aperto, ho fiducia nel mio passaggio. Devo giocare come so fare e il campo dimostrerà chi sono.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here